LE FORZE ARMATE AL SERVIZIO DELLA COLLETTIVITA’: sono 60 le unità tra personale medico ed infermieristico dell’Esercito, della Marina Militare, dell’ Aeronautica Militare e dell’Arma dei Carabinieri, i inviati negli ospedali di Lodi, Alzano Lombardo

Roma, 13 mar 2020 – DIFESA/SMD: Le Forze Armate italiane sono state impegnate dal primo giorno dell’emergenza Covid 19, inizialmente con il rientro dei connazionali da Wuhan e dalla nave Diamond Princess nella baia di Fukuyama con i voli dell’Aeronautica Militare, successivamente con l’ Esercito che ha reso possibile il soggiorno dei connazionali rientrati dalla Cina presso le infrastrutture del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito e del policlinico militare del Celio per il periodo di sorveglianza sanitaria.

Attualmente l’impegno della Forza Armata risulta molto più articolato e diversificato, più di 60 unità  tra personale medico ed infermieristico dell’Esercito, della Marina Militare, dell’ Aeronautica Militare e dell’ Arma dei Carabinieri sono stati inviati negli ospedali di Lodi, Alzano Lombardo e presso il Centro Ospedaliero Militare di Milano per ridurre il carico di lavoro dei nosocomi civili della Regione Lombardia
Un elicottero dell’Esercito è  intervenuto in concorso alla regione Piemonte, per il trasporto urgente di personale sanitario da Torino ad Alessandria, mentre l’Aeronautica Militare ha effettuato 2 trasporti in Alto Bio-Contenimento di pazienti affetti da coronavirus in Lombardia e Friuli Venezia Giulia.

Le Forze Armate hanno messo a disposizione, per una eventuale sorveglianza sanitaria, infrastrutture militari distribuite lungo tutta la penisola dalla Val D’Aosta alla Sicilia con circa 2200 stanze e circa 6600 posti letto. Inoltre ha riarticolato il dispositivo nazionale “Op. Strade Sicure” per garantire l’opportuna cornice di sicurezza in concorso alle Forze dell’Ordine nei presidi dislocati nell’area delle zone rosse e sull’intero territorio nazionale.

Un’ulteriore concorso è stato fornito ,in termini logistici, con circa 60 militari dal reggimento Genio Ferrovieri dell’Esercito messi a disposizione per garantire il traffico merci sulla rete ferroviaria, inoltre sono stati resi disponibili, sotto il coordinamento del Dipartimento della Protezione Civile, un’aliquota di personale di 25 unità dell’Azienda Industrie Difesa che verrà messa a disposizione dell’azienda italiana del settore (Siare Enginereering di Valsamoggia in provincia di Bologna) allo scopo di potenziarne la capacità produttive.

La Sala Operativa (H24/7 su 7) del Comando Operativo di Vertice Interforze (COVI – Difesa) ,dedicata all’Emergenza Covid-19, continua a monitorare la situazione dei militari italiani in tutti le missioni e operazioni nazionali e internazionali ed a condividere le informazioni di interesse con gli altri dicasteri impegnati a fronteggiare l’emergenza sanitaria.

La professionalità, lo spirito di sacrificio e l’impegno che in ogni circostanza  caratterizzano le donne e gli uomini delle Forze Armate continuano ad essere uno strumento fondamentale per il “Sistema Paese”.

#UnaForzaperilPaese

 

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.