Dichiarazione Presidente del COCER Esercito Gen. Francesco Ceravolo. L’intervento segue dopo la polemica sulla disuguaglianza di trattamento tra militari e forze di polizia sull’impiego del personale per la gestione sanitaria CORONAVIRUS

Roma, 21 mar 2020 – Si chiede un uguale trattamento economico tra militari e forze di polizia. Che nessuno si spinga in avanti. Siamo tutti sulla stessa barca.

Questa che segue e’ la dichiarazione del Gen. Francesco Maria Ceravolo, Presidente del Cocer Esercito: “A seguito del Comunicato Stampa del Consiglio Centrale della Rappresentanza dei Militari, redatto in data 19 marzo 2020, nel quale si chiedeva di eliminare la disparità economica tra il personale delle Forze di Polizia e quello dell’Esercito, c’è stata una lunga telefonata fra il Ministro della Difesa On.le Lorenzo Guerini ed il Generale di brigata Francesco Maria Ceravolo, presidente del COCER Esercito.

Durante tale telefonata, il Ministro ha rassicurato i soldati, si è complimentato per l’impegno che stanno mettendo in campo e ha assicurato la sua piena disponibilità a valutare con ogni possibile apertura le richieste avanzate dal Cocer Esercito a favore del personale impegnato a fronteggiare l’emergenza COVID 19.

Il Presidente del Consiglio Centrale della Rappresentanza dei Militari dell’Esercito Italiano esprime soddisfazione per le parole del Ministro Guerini e rimane in fiduciosa attesa degli interventi che potranno essere posti in essere in sede di conversione dei Decreti Legge in Parlamento a sempre migliore tutela delle donne e degli uomini delle Forze Armate.”

Qui trovi il comunicato di ieri, del Cocer Esercito >>>

 

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.