Arginare il pericolo di contagio nelle Caserme dell’Arma dei Carabinieri al più presto – Cosa fare subito

Roma, 8 apr 2020 – Di seguito la proposta del Sindacato UNARMA a tutela della salute dei Carabinieri inviata al Ministero della Difesa.

OGGETTO: TEST VIROLOGICI – COVID 19.
****************
Nell’ottica di una piena collaborazione per il bene e la tutela della salute dei Carabinieri, si propone di valutare l’opportunità resa nota sul web, dalla Società A. Menarini Diagnostics e Credo Diagnostics Biomedical che hanno firmato un accordo di distribuzione esclusiva del kit SARS-Cov.2 assieme ad altri test per rilevare infezioni respiratorie (RSV e gruppo Strep A). I test saranno effettuati utilizzando VitaPCR (lo strumento di Point Of Care in diagnostica molecolare di Credo Diagnostics Biomedical), che permette la diagnosi del Covid-19 IN 20 MINUTI. Lo strumento è già marcato CE.

Da notizie assunte sembrerebbe che l’anzidetta Società commercializzerà, in quanto è in attesa di ricevere la certificazione da parte del CTS della Presidenza del Consiglio, 3 tipologie di test virologici che avranno un costo di gran lunga inferiore al tampone faringeo:

1) Test rapido su sangue capillare (anche plasma, siero, etc) in digito-puntura per la rilevazione di IGM ed IGG del Covid19 (Tale test consente la rilevazione in 10 minuti, senza dubbi, della positività del paziente);
2) Test in Poct con tampone Naso-Oro-Faringeo in Rt-PCR su RNA del Virus del Covid19. (test consigliato per Tende di Triage, Laboratori senza biologia molecolare, aeroporti, unità mobili strutturate);
3) Test di Biologia Molecolare per Laboratori Centrali.

Inoltre la suddistinta Società vanterebbe una struttura capillare su tutto il territorio nazionale, tale da poter garantire la formazione di personale specializzato/sanitari dell’Arma dei Carabinieri, per l’utilizzo di detti test.
Nella circostanza, vista da ultimo l’iniziativa del Consiglio di Amministrazione del Fondo Assistenza Previdenza e Premi per il personale dell’Arma dei Carabinieri che ha approvato all’unanimità la stipula della polizza sanitaria con la Compagnia d’Assicurazione “UniSalute S.p.a.”, per tutti i militari dell’Arma che “contrarranno” il virus Covid-19, si chiede di proporre allo stesso un ulteriore sforzo, sempre proteso a sostenere il benessere dei Carabinieri, in questo caso per accertarne le condizioni di salute, consistente nello stipulare l’acquisto dei citati kit, almeno per quei Carabinieri (noti all’amministrazione) che hanno avuto contatti con soggetti risultati positivi al Covid-19.

La conoscenza dello stato di positività consentirà ai dirigenti di settore (D.Lgs 81/2008) di poter meglio arginare il pericolo di contagio nelle Caserme dell’Arma e soprattutto, costituirà guarentigia per i cittadini, della presenza sul territorio di personale non affetto da Covid-19.
Nel restare in fiduciosa attesa, visto l’approssimarsi della Santa Pasqua si porgono deferenti voti Augurali.
Si offre in comunicazione la documentazione Covid-19 IgG/Igm Rapid Test Cassette.
Roma, 08 aprile 2020 – La Segreteria Nazionale

SCARICA IL DOCUMENTO>>>>>

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.