NON SI PARLA PIU’ DI APPLICAZIONE DEL RIORDINO DEI GRADI. DEL NUOVO CONTRATTO DI LAVORO, ORMAI SCADUTO NEL 2018.

Roma, 21 apr 2020 – COSA SI STA FACENDO PER PROMUOVERE IL PERSONALE A SEGUITO DEL NUOVO RIORDINO DELLE CARRIERE DEL 2019? MA ANCHE DELLE NORMALI ALIQUOTE DI AVANZAMENTO. E PER QUANTO RIGUARDA LO STATO DELL’ARTE DEL NUOVO CONTRATTO DI LAVORO? E’ lecito o non e’ lecito parlare di questi due o tre argomenti importanti oppure ci dobbiamo tappare la bocca e attenersi ad un ipotetico INESISTENTE protocollo del silenzio? Nel buon nome dell’emergenza CORONAVIRUS? 

Crediamo che il mondo non finirà oggi, ma nonostante tutte le tragedie trascorse e in atto, proseguira’ ancora. E i problemi di prima sono ancora piu’ pesanti ed esistenti anche oggi.

E’ ora che i militari e i civili della DIFESA tornino al lavoro gradualmente, e con le dovute precauzioni che tutti conosciamo, come si sta facendo nel mondo economico esterno. E’ ora che la macchina della Difesa riparta. Una macchina ingolfata prima, quasi fusa oggi; quanto meno per quanto riguarda gli interessi economici e normativi del personale dipendente. Passiamo il 25 aprile; passiamo il 1 maggio, ma dal 4 aprile inizi gradualmente il ritorno in ufficio.

 

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One thought on “NON SI PARLA PIU’ DI APPLICAZIONE DEL RIORDINO DEI GRADI. DEL NUOVO CONTRATTO DI LAVORO, ORMAI SCADUTO NEL 2018.”

  1. In dieci anni e più, un solo contratto non definito del tutto. Quando ritardano di anni a rinnovarti il contratto succede che in quel arco di tempo si avverano terremoti, attacchi terroristi, crisi finanziarie e quant’altro che portano i vari governi a soprassedere alle tue spettanze per le gravità economica in atto. Oggi idem, é la stessa cosa di ieri, un contratto ti viene rinnovato in sei anni, alla scadenza dei 3 anni si prendono altri 3 anni per la sua definizione, che vuole dire – 2018 scadenza naturale – fine 2020 inizio contrattazione a regime, quando poi in quel periodo ti spetterebbe la contrattazione di quello successivo 2021-2023 e così via. Infine, come detto prima, con l’arrivo del covid-19 (aprite cielo) visto che tutte le risorse andate in fumo, aspetteranno altri dieci anni, se tutto andrà bene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.