Trasporti locali regionali gratuiti per i militari in Sicilia: Dopo intervento del SIULM apprendiamo ufficialmente dalla Regione Sicilia che la gratuità interesserà tutti i militari in servizio in Sicilia e non solo Esercito come appariva da altre comunicazioni.

Roma, 28 mag 2020 – Segue comunicato del Sindacato Militare SIULM. Dopo il nostro articolo del 22 maggio scorso “Trasporti regionali gratuiti per i militari grande confusione…. “ al quale abbiamo dato seguito interessando ufficialmente tutte le Regioni, Sicilia in primis, e Stato Maggiore Difesa chiedendo, come SINDACATO INTERFORZE, equità di trattamento per tutti i militari in tutte le Regioni, abbiamo avuto la risposta da parte della segreteria dell’ Assessorato Regionale per le Infrastrutture e Mobilita’ che vede a capo l’ Assessore Falcone e che ringraziamo per l’attenzione.

Apprendiamo con soddisfazione, dopo essere stati cortesemente contattati che, dopo il nostro interessamento e richieste, leggendo la delibera che ci è stata inviata e che presto dovrebbe essere approvata dalla Regione, che l’estensione la gratuità del trasporto locale NON è, come altri avevano erroneamente annunciato, solo per l’ Esercito ma per tutte le FF.AA.

In particolare, tra l’altro, nella delibera che ci è stata inviata si legge :

REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO REGIONALE PER LE INFRASTRUTTURE E LA MOBILITA’

L’ASSESSORE, VISTO…..

CONSIDERATO l’interesse pubblico diretto a favorire la presenza delle FF.OO. sui mezzi di trasporto pubblico locale quale deterrente e misura di prevenzione e contrasto dei fenomeni di illegalità su tutto il territorio regionale;

PRECISATO che il personale da ricomprendere nel presente provvedimento è composto dagli appartenenti alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza, al Corpo dei Vigili del Fuoco, al Corpo Forestale, alla Polizia Penitenziaria, alla Polizia locale (municipale e provinciale limitatamente ai servizi di trasporto svolti nell’ambito del territorio di rispettiva competenza), al Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, alle Forze armate dello Stato (Esercito, Aviazione, Marina), e al personale di Prefettura all’uopo incaricato con specifico provvedimento del Prefetto per svolgere attività di polizia e/o di ordine pubblico;

DATO ATTO che l’Amministrazione Regionale garantirà il rimborso dei biglietti relativi alla circolazione del predetto personale (breviter, FF.OO.) nei limiti previsti nello stanziamento di bilancio, che per il corrente anno è pari a 3.000 migliaia di euro, a valere sul capitolo 476521 esercizio finanziario 2020, erogando gli importi dovuti in relazione agli spostamenti per motivi di servizio che saranno effettuati dal citato personale delle FF.OO.;

RITENUTO necessario, a tal fine, emanare le modalità di attuazione relative alla circolazione gratuita sui mezzi di trasporto pubblico locale degli appartenenti alle FF.OO., nonché le modalità di rimborso dei relativi corrispettivi alle Aziende di trasporto pubblico,

ACQUISITO ai sensi e per gli effetti dell’art. 14 comma 2 L.R. 9/2020, il parere della competente Commissione dell’Assemblea regionale siciliana, giusta nota ……… del ………..

D E C R E T A

ART. 1

Per i motivi citati in premessa, e qui ad ogni effetto richiamati e trascritti, è garantita dalla Regione Siciliana nei limiti dello stanziamento previsto nel bilancio di competenza, la circolazione gratuita sui mezzi di trasporto pubblico locale su gomma urbano ed extraurbano, esclusivamente per motivi di servizio, degli appartenenti alle Forze dell’Ordine di cui all’art. 2 che esibiscono la tessera di servizio rilasciata dai rispettivi comandi.

ART. 2

Il personale (breviter, FF.OO.) ricompreso nel presente provvedimento è composto dagli appartenenti alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza, al Corpo dei Vigili del Fuoco, al Corpo Forestale, alla Polizia Penitenziaria, alla Polizia locale (municipale e provinciale limitatamente ai servizi di trasporto svolti nell’ambito del territorio di rispettiva competenza), al Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, alle Forze armate dello Stato (Esercito, Aviazione, Marina), e al personale di Prefettura all’uopo incaricato con specifico provvedimento del Prefetto per svolgere attività di polizia e/o di ordine pubblico.

ART. 3

Per le finalità di cui all’art.1 le somme stanziate in bilancio per l’esercizio finanziario 2020 – Missione 10, Programma 2, capitolo 476521 – Rubrica del Dipartimento delle Infrastrutture della mobilità e dei Trasporti, sono pari a 3.000 migliaia di euro.

ART. 4

Gli appartenenti alle FF.OO., previa presentazione della propria tessera di servizio, avranno diritto alla consegna del “Biglietto” di cui all’allegato menabò (“all. A”), che dovrà essere debitamente compilato nelle parti riguardanti il Corpo/Amministrazione di appartenenza, il numero della tessera di riconoscimento, la località di partenza e quella di arrivo, la data di utilizzo e il costo. Non potrà essere rimborsato il titolo compilato parzialmente.

ART. 5

Le Amministrazioni delle FF.OO. destinatarie del presente intervento pubblico, ai fini dell’accertamento della capienza di bilancio e dei relativi rimborsi provvederanno a comunicare, con cadenza mensile, al Dipartimento Regionale delle Infrastrutture della mobilità e dei Trasporti l’importo complessivo dei “Biglietti” utilizzati dal proprio personale.

ART. 6

Le Aziende di trasporto pubblico locale, ciascuna per la propria competenza, ai fini dell’accertamento della capienza di bilancio e dei relativi rimborsi, sono tenute, con cadenza mensile, a comunicare (anche tramite pec) al Dipartimento Regionale delle Infrastrutture della mobilità e dei Trasporti l’importo dei “Biglietti” emessi, avendo cura di specificare dati e importi distinti per singolo Corpo/Amministrazione di appartenenza delle FF.OO.

Le stesse devono curare e garantire l’emissione e la distribuzione dei “Biglietti”, nel rispetto del menabò di cui all’art. 4, sia a bordo degli autobus e sia presso gli abituali punti vendita; inoltre le stesse sono autorizzate ad emettere titoli di viaggio di tipo elettronico purché rispettino il contenuto e le caratteristiche del biglietto approvato.

ART. 9

In caso di necessità, al fine di limitare e/o interrompere l’emissione dei “Biglietti”, sarà cura dell’Amministrazione regionale comunicare alle parti interessate l’eventuale esaurimento delle disponibilità di bilancio prima della chiusura dell’esercizio finanziario.

ART. 10

Le disposizioni del presente decreto entrano in vigore dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana.

ART. 11

Il Decreto Assessoriale del 19 aprile 2012 (in GURS n. 28 Parte I del 13.7.2012) è abrogato.

Il presente decreto sarà trasmesso alla Ragioneria Centrale per l’Assessorato delle Infrastrutture della Mobilità e dei Trasporti, e pubblicato sul sito istituzionale dell’Assessorato nonchè nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana.

Palermo,

L’Assessore FALCONE

 

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One thought on “Trasporti locali regionali gratuiti per i militari in Sicilia: Dopo intervento del SIULM apprendiamo ufficialmente dalla Regione Sicilia che la gratuità interesserà tutti i militari in servizio in Sicilia e non solo Esercito come appariva da altre comunicazioni.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.