La soldatessa Giulia si è rivolta per la seconda volta alla Procura Militare per denunciare l’Aeronautica dopo la vicenda del 2018

Roma, 9 giu 2020 – Denunciò due anni fa gli atti di nonnismo che era stata costretta a subire per il cosiddetto “battesimo del volo”. Estromessa dal corso per “inettitudine militare”, fece ricorso e venne reintegrata. Ma dal quel momento fu l’nferno. Secondo la denuncia della soldatessa, presentata a fine maggio sia alla Procura militare di Roma che a quella ordinaria di Latina, la ventenne, dal reintegro, sarebbe stata punita di continuo e ghettizzata dai commilitoni.

CONTINUA A LEGGERE>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.