DDL SINDACATI MILITARI: NON CI SIAMO! Difficile accettare una legge sul sindacato “CALATA DALL’ALTO”. Comunicato Sindacato SIAM

Roma, 26 lug 2020 – In base a quanto appreso, ci risulta che l’On. Luca Frusone avrebbe mal digerito le critiche al testo approvato dalla camera in materia di diritti sindacali per i militari. L’Onorevole avrebbe rivendicato il merito, per cui se non ci fosse stato il movimento la legge sui sindacati l’avrebbero scritta PD e Lega che avrebbero sicuramente fatto peggio di quanto previsto dal testo Callipari della scorsa legislatura. Il problema è che nella sostanza questo testo non è affatto migliore di quello della Callipari della scorsa legislatura, purtroppo.

Fin qui si potrebbe osservare che si tratti di una semplice diversità di vedute. Ma, non soddisfatto, pare che Frusone avrebbe cercato di screditare proprio chi lo critica accusandolo di avere interessi personali da difendere, come il Cocer e gli stessi sindacati militari già costituitusi. Ora, apparirebbe veramente ridicolo che un parlamentare che tra stipendio e rimborsi guadagna diverse migliaia di euro al mese rinfacci a qualcun’altro il fatto di percepire una indennità di missione di poche decine di euro, oppure parli di tornaconto personale a chi si sta impegnando in una attività sindacale che svolge e svolgerà volontariamente, nel proprio tempo libero ed a titolo gratuito.

Si potrebbe pensare che, una volta ben accomodati in poltrona, anche tra il M5S ci sia chi abbia rapidamente dimenticato il sudore e la fatica di chi lotta per conquistare i propri diritti fino ad oggi negati e che, se non cambieranno le cose rischiano di rimanere tali anche grazie al trasformismo del M5S, che crediamo ormai di poter definire a buon titolo Democrazia Cristiana 5 Stelle.

Infine, visto che chi si firma come Luca Frusone pare non esiti a parlare di “orfani della diaria” e di “novelli Bonanni”, avremmo apprezzato che avesse avuto il coraggio delle proprie idee ed avesse indirizzato la sua missiva anche ai diretti interessati, invece di chiedere egli stesso che venisse fatto girare tra le segrete stanze dei suoi accoliti, neanche fossero la carboneria.
Ma tant’è: il coraggio, se uno se non ce l’ha non se lo può certo inventare.

Dato che crediamo che queste affermazioni siano gravi, nella sostanza e nella modalità con cui verrebbero fatte circolare, in particolar modo per un “dipendente dei cittadini” come amavano definire un tempo i politici gli appartenenti al M5S, ci auguriamo che lo stesso On. Frusone voglia smentirne categoricamente la paternità.

SINDACATO SIAM.

 

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.