4 novembre. Un popolo unito sotto la stessa bandiera ma non nei diritti. Editoriale di Fabio Perrotta

Roma, 4 nov 2020 – di Fabio Perrotta* – Il 4 novembre si celebra il Giorno dell’Unità Nazionale” e la “Giornata delle Forze Armate”. Quest’anno il claim è Io ci credo”. E noi crediamo nell’Unità Nazionale e nelle Forze Armate, nelle Forze di Polizia, nella Protezione Civile, nei medici e negli operatori sanitari, in tutti i lavoratori donne e uomini che, con il loro apporto, contribuiscono a tenere unito il nostro Paese.

Questa però è il giorno dell’unità nazionale ma è, anche, la giornata delle quattro Forze Armate: Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri.

Ecco che qualcuno potrebbe domandarsi che c’entra la Guardia di Finanza?

Ebbene la Legge n. 189/1959 concernente l’ordinamento del Corpo della Guardia di Finanza, ha definito lo stesso parte integrante delle Forze Armate e della forza pubblica.

Una particolarità, quella di essere parte delle Forze Armate, non percepita dall’opinione pubblica, la quale difficilmente identifica i finanzieri in dei militari.

Finanzieri chiamati a svolgere precipuamente compiti di polizia economico-finanziaria  o, se del caso, di concorso nella sicurezza interna.

La Guardia di Finanza, infatti, concorre alle operazioni militari solo in caso di operazioni belliche, nel cui caso è soggetta all’autorità del Ministro della Difesa.

D’altronde, i profili di particolare specificità della Guardia di Finanza, sono stati riconosciuti dal Comitato Europeo dei Diritti Sociali (CEDS), che ha censurato l’Italia sul reclamo n. 140/2016, inerente ai diritti sindacali.

Uniti sotto la stessa bandiera ma non nei diritti costituzionali negati ai militari.

Ciò in cui crediamo sono i principi e le libertà garantiti dalla Costituzione.

Forse, è per questo, che non riusciamo a comprendere la negazione di quei diritti che vengono limitati ai militari, a priori, in ragione di una prospettata e indifferenziata specificità militare”.

E ciò, senza alcuna distinzione tra diritti soggettivi e interessi legittimi dei cittadini militari in tempo di pace. L’articolo completo continua qui >>>

* Segretario Provinciale Genova del Sindacato Autonomo dei Finanzieri

 

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.