Venezia – Dietro le paratie del Mose anche i militari del Comfoter di Verona

Roma, 6 dic 2020 – Ha funzionato come previsto il sollevamento delle barriere protettive delle bocche di porto del Mo.S.E., avvenuto per la prima volta nella storia dell’opera ingegneristica, lo scorso 3 ottobre 2020.

Le paratie sono state sollevate in maniera coordinata e simultanea proteggendo la Laguna di Venezia dal fenomeno dell’acqua alta verificatosi anche nei giorni scorsi.

Decisiva per il funzionamento dell’intera opera, l’installazione di un articolato sistema telematico ad opera degli assetti specialistici del 7° Reggimento trasmissioni dell’Esercito Italiano, (dipendente dal Confoter di Verona) attraverso il quale viene garantita in modo continuo ed efficace l’erogazione dei servizi ICT (information, communication, system) funzionali alla delicata fase di sollevamento del sistema delle paratie difensive.

Il personale dell’Esercito, stabilmente presente nella control room della bocca di porto del Lido, fornisce inoltre il supporto tecnico in grado di effettuare, nel breve tempo, interventi mirati al ripristino delle eventuali inefficienze del sistema ICT che si dovessero manifestare presso le tre bocche di porto di Lido, Malamocco e Chioggia. Le paratie potrebbero essere sollevate nuovamente nei prossimi giorni a seguito delle condizioni meteo che prevedono fenomeni di acqua alta superiore ai 130 centimetri.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.