Aeronautica Militare – Festa Madonna di Loreto – L’ordinario militare per l’Italia spiega il “SI” dell’obbedienza dei militari

Roma, 11 dic 2020 – Il “sì” di Maria all’Angelo, “il ‘sì’ dell’obbedienza al servizio, detto senza indugio e trasformato in azione”, “racchiude i tanti ‘sì’ dei militari dell’Aereonautica pronunciati in questo tempo, nell’ultimo anno, tutte le volte che vi siete sentiti chiamare in situazioni ordinarie e drammatiche”, in cui “è stata interpellata la vostra abilità di gestire emergenze straordinarie e la creatività della professionalità”.

Lo ha detto l’ordinario militare per l’Italia (Omi), mons. Santo Marcianò, nella celebrazione per la festa della Madonna di Loreto, patrona dell’Aeronautica Militare, in Santa Maria Maggiore a Roma.

“Sono certo che, anche per voi, la risposta sia stata ugualmente pronta, anticipando, in alcuni casi, la possibilità di decifrare bene compiti che potevano sembrare sproporzionati, per le vostre forze o i tempi”, ha affermato l’arcivescovo rivolgendosi ai militari presenti, tra i quali anche il capo di Stato maggiore dell’Aeronautica, generale Alberto Rosso, il sottosegretario di Stato alla Difesa, Angelo Tofalo e altri vertici dell’Arma azzurra.

“Il vostro ‘sì’ è senza indugi e l’obbedienza è un’adesione generosa e convinta della volontà. E questo – ha spiegato mons. Marcianò – accade quando si matura la consapevolezza che ci sono risposte che solo noi possiamo dare. Ci sono risposte che davvero la nostra gente, il nostro Paese, si attendeva e si attende solo da voi. Penso alle tante risposte che stanno segnando il cammino difficile della pandemia, ai soccorsi, alla distribuzione di farmaci, al trasporto dei malati”.

Dall’arcivescovo castrense anche la soddisfazione per “il compito delicatissimo assegnato al nostro aeroporto di Pratica di Mare e agli stessi militari, per la conservazione e distribuzione dei vaccini anti-Covid. È un ulteriore impegno e, al contempo, un riconoscimento dell’alta serietà e disponibilità con cui, certamente, saprete organizzare e portare avanti questo compito, nonostante le immaginabili difficoltà”.

Tuttavia, ha aggiunto, “non basta la prontezza dell’adesione, occorre la fedeltà, come insegna Maria. La fede di Maria ha reso possibile la fedeltà alla sua missione. Così, quando anche a voi le forze fisiche o psicologiche non sembrassero sufficienti, contate sull’aiuto di Dio, sulla vicinanza della Madre. E siate certi che ci sarà un amore, materno e paterno, a trasformarvi, rendendovi capaci di tutto”.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.