Forze Armate: Istat, nel 2017 quasi mezzo milione di dipendenti, solo il 7,6% donne. Migliora la formazione

Roma, 11 dic 2020 – Il personale in divisa nel nostro Paese nel suo complesso occupa, nel 2017, 476.566 lavoratori dipendenti, di cui 300.425 nel comparto Sicurezza, 165.387 nel comparto Difesa e 10.754 nelle Capitanerie di porto.

Lo rivela il Censimento permanente delle Forze di polizia, Forze armate e Capitanerie di porto, condotto dall’Istat all’interno del Censimento permanente delle istituzioni pubbliche, una prima volta con riferimento al 2015 e una seconda con riferimento al 2017.

In relazione al tipo di contratto, i dipendenti a tempo indeterminato sono quasi 444mila (il 93,1% del totale), mentre ammontano a 32.868 i dipendenti a tempo determinato (il 6,9%). Nel biennio 2015-2017 si registra una flessione complessiva del personale dipendente pari al 2,9% (circa 14mila unità in meno). Più nel dettaglio, nei comparti Difesa e Sicurezza il calo è rispettivamente del 2,3% e del 3,4%, mentre le Capitanerie di porto mostrano un aumento del 2,6%.

Il personale dipendente di genere femminile rappresenta il 7,6% nel 2017, in lieve aumento rispetto al 2015 (7%). Osservando in dettaglio la distribuzione delle lavoratrici dipendenti per area geografica, nel 2017 la quota maggiore si rileva al Centro (34,6%) e al Sud (20,8%); seguono nell’ordine Nord-ovest (18,2%), Nord-est (17,2%) e Isole (9,1%).

A livello regionale, la distribuzione del personale dipendente è molto eterogenea (Figure 2 – 4). Per i comparti Difesa e Sicurezza si rileva una particolare concentrazione nel Lazio dove, per la presenza della capitale, si espletano gran parte delle funzioni di indirizzo/coordinamento .

Per ciò che concerne il comparto Difesa, le regioni del Nord che presentano un numero maggiore di dipendenti sono Veneto (10.024) e Friuli Venezia Giulia (9.928); al Centro, oltre al Lazio (43.279) la regione con il maggior numero di dipendenti è la Toscana (10.488); mentre tra le regioni del Mezzogiorno emergono Puglia (23.259), Campania (12.519) e Sicilia (10.537).

Per il comparto Sicurezza, le regioni del Nord con più dipendenti sono Lombardia (29.935), Piemonte (17.513) ed Emilia Romagna (16.421); al Centro spiccano Lazio (56.034) e Toscana (19.101) e nel Mezzogiorno Sicilia (28.025) e Campania (27.104).
Per le Capitanerie di Porto, le regioni con la quota maggiore di dipendenti sono la Sicilia (2.120), il Lazio (1.454) e la Puglia (1.162).

Negli ultimi anni si è posta molta attenzione alla formazione del personale nell’ambito delle con l’obiettivo di adeguarla alla crescente domanda di innovazione e sviluppo delle competenze in un contesto lavorativo e professionale in continua evoluzione.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One thought on “Forze Armate: Istat, nel 2017 quasi mezzo milione di dipendenti, solo il 7,6% donne. Migliora la formazione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.