LA STORIA DEL RAGAZZO DOWN FERMATO A ROMA / Gianluca Mancini, segretario Sindacato Carabinieri: “Alessandro è un caro ragazzo, meritava un trattamento diverso”

Roma, 21 dic 2020 – Articolo tratta da romalife.it. Riguardo la tanto dibattuta questione di Alessandro Messina, il ragazzo down fermato a Montecitorio dall’Arma, si esprime anche il Segretario Regionale del Lazio del Nuovo Sindacato Carabinieri, Gianluca Mancini, che fa pervenire alla redazione di RomaLife una lettera a cuore aperto: 

“Ci tengo a fare delle precisazioni in merito al fatto occorso al ragazzo speciale Messina Alessandro, mi piace chiamarlo cosi e non ragazzo affetto da trisomia2l: un ragazzo veramente speciale che mi ha colpito dritto al cuore, una sensibilità, un amore per la nostra benemerita Arma dei Carabinieri che sinceramente supera quella di tanti colleghi, me compreso”. L’articolo completo completo continua qui >>>

 

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.