ARMA DEI CARABINIERI, QUELLA ROTAZIONE CHE FORSE NON “RUOTA”. Un altro punto di vista!

Roma, 7 gen 2021 – RUOTARE L’INCARICO DI COMANDANTE DI STAZIONE OPPURE NO? Certo un incarico non puo’ essere a “vita lavorativa”; e’ normale quindi che ogni tot di anni si ruoti ogni tipo di incarico di comando e amministrativo. Il problema che sorge oggi e’: ma quanto deve essere breve, medio o lungo questo tot di anni? RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO un altro punto di vista sulla questione che investe l’Arma dei carabinieri.

L’ARTICOLO INIZIA COSI’: La rotazione dei dipendenti è una tra le diverse misure che le Amministrazioni hanno a disposizione per la prevenzione della corruzione. Introdotta dall’art.  5, lett. b) della L. 190/2012, è una misura organizzativa preventiva finalizzata a limitare il consolidarsi di relazioni che possano alimentare dinamiche improprie nella gestione amministrativa; in sostanza tende a evitare o ridurre la possibilità che in capo a determinati soggetti, dirigenti o funzionari, si creino situazioni di “monopolio e che la permanenza eccessiva nelle mansioni o nei ruoli determini lo svolgimento di funzioni insostituibili. L’obiettivo principale è quello d’impedire eventi “corruttivi”, intesi anche in senso lato come cattiva amministrazione, scarsa qualità del servizio, ecc.. Continua a leggere l’articolo, clicca qui >>>

.

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.