SILP CGIL, ‘FORZE POLIZIA ASPETTANO RISPOSTE SU CONTRATTO, ASSUNZIONI E VACCINI – LA NOSTRA PAZIENZA HA UN LIMITE

Roma, 23 gen 2021 – “E’ tempo di costruttori e certamente lo spettacolo complessivamente offerto dal Parlamento in questi giorni non rispecchia il Paese vero, quello fatto da lavoratrici e lavoratori, come quelli della sicurezza, che ogni giorno sono in prima linea per tutelare i cittadini e che da oltre 750 giorni aspettano il sacrosanto rinnovo del contratto di lavoro.

La nostra pazienza ha un limite. Senza indugio il governo faccia ripartire i tavoli di contrattazione per chiudere prima possibile una partita che da troppo tempo non viene giocata”. Lo afferma Daniele Tissone, segretario generale del Sindacato di Polizia SILP Cgil.

“Sono 3 le questioni urgenti e indifferibili – spiega Tissone – sulle quali il governo deve dare immediata risposta alle poliziotte e ai poliziotti: oltre al contratto, infatti, c’è il tema delle vaccinazioni legate al coronavirus.

Benissimo che i primi immunizzati siano stati medici e infermieri, ma la nostra categoria, che si trova in prima linea e conta ad oggi quasi 7.000 operatori positivi al virus dall’inizio della pandemia e 8 colleghi morti a causa del Covid-19, non può aspettare oltre per essere vaccinata”.

“Altra questione è quella delle assunzioni: bene che siano in partenza alcuni corsi agenti, pur inizialmente in modalità e-learning, ma c’è un gap da recuperare, quello del 2020, che ha lasciato in sofferenza questure, uffici e reparti a fronte della crescita dei pensionamenti. Rinnoviamo quindi – conclude Tissone – la richiesta di un piano straordinario di assunzioni in Polizia. Basta rinvii. Vogliamo fatti”. (Adnkronos)

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One thought on “SILP CGIL, ‘FORZE POLIZIA ASPETTANO RISPOSTE SU CONTRATTO, ASSUNZIONI E VACCINI – LA NOSTRA PAZIENZA HA UN LIMITE”

  1. Salve!! Confido come tutti nel rinnovo di contratto ma, odio le continue lamentele senza contestualizzare il momento storico in cui ci troviamo….inviterei, volendo essere propositivo a una razionalizzazione delle nostre spese, vedendo dove ci sono sprechi nostre amministrazioni e le risorse eventualmente recuperate investirli negli equipaggiamenti, nuove tecnologie ecc…, per quanto riguarda il nostro futuro contratto, lo dico a mio scapito, di investire più sulle indennità (soprattutto chi sta fuori ed ha più rischi e responsabilità !!) e non un aumento generale senza il merito, se vogliamo migliorare la nostra amministrazione.
    Ultimo in ottica busta paga, avere un foglio allegato alle attuali,(da presentare eventuali finanziarie che ognuno di noi fa nella sua vita, dai mutui ai prestiti ecc…)dove ci siano i dati essenziali ed eventuali trattenute e non come accade oggi che, civili sappiano quante notti facciamo, servizi esterni eccc….è giusto che sappiano le nostre indennità???? A me da enormemente fastidio, poiché non conosco in quante mani passano le pratiche di finanziamento….poi a queste persone non è richiesto un DURC o qualcosa di simili e per operare nei loro settori. Grazie!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.