NELLA CAMPAGNA VACCINALE BISOGNA COINVOLGERE FORZE ARMATE, FORZE DI POLIZIA E PROTEZIONE CIVILE SE NO SARA’ IL CAOS

Roma, 2 feb 2021 – Esercito Italiano e Protezione Civile tagliati fuori. “Ecco perché il piano vaccini è nel caos”
Nel mirino la gestione Arcuri. Miozzo (Cts): “Dosi a 400mila intrufolati, uno scandalo”. Pregliasco: mai coinvolti 300mila volontari qualificati.

“La strada giusta? Militarizzare. La gestione delle emergenze non è democratica. Qualcuno si deve assumere la responsabilità.  Nella campagna vaccinale bisogna coinvolgere in modo forte la protezione civile con Esercito, Difesa, Polizia di Stato, Carabinieri…

Un sistema organizzato, strutturato, con una possibilità di controllo sul territorio che solo loro hanno. Queste strutture difficilmente autorizzerebbero il vaccino alla moglie dell’assessore o alla cugina dello zio . Uno scandalo, se è vero che nella prima fase ci sono stati quasi 400mila intrufolati. Cosa succederà dopo domani, con la campagna destinata al popolo?

CONTINUA A LEGGERE>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.