Crisi, sindacati preoccupati: “Disponibili subito a confronto con Draghi”. QUALE GOVERNO VERRA? Quello di lacrime e sangue oppure un Governo dalla parte dei cittadini che lavorano?

Roma, 9 feb 2021 – NON C’E’ DUBBIO CHE STIAMO VIVENDO UNA PROFONDA CRISI ECONOMICA E SANITARIA DAI PRECEDENTI MOLTO LONTANI. Di sacrifici ne abbiamo fatti di tutti i colori. Siamo stanchi di essere governati a “vista”, senza una logica di lunga visione e di lungo periodo. Cambiare ripetutamente governi e maggioranze peggiora la situazione: un governo fa delle cose, e poi l’altro governo le disfa. Da molti anni non vediamo miglioramenti ne’ per i lavoratori e ne per i cittadini. Anzi, il peso del debito pubblico e’ sempre piu’ pesante sulle spalle dello stato e di conseguenza per i cittadini che devono ripagarlo.

Segue comunicato dei Sindacati dei lavoratori uscito su tgcom24

I leader di Cgil, Cisl e Uil esprimono le loro “preoccupazioni per la situazione di emergenza sanitaria, sociale, occupazionale ed economica che rischia di aggravarsi nelle prossime settimane”. Lo si legge in una nota congiunta in cui le tre sigle aggiungono di valutare “molto positivamente che il presidente incaricato Mario Draghi abbia affermato di voler aprire un confronto di merito anche con le parti sociali. Noi siamo disponibili fin da subito”. (tgcom24)

 

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.