La Russia schiera i caccia MiG-31BM Foxhound nell’Artico

Roma, 10 feb 2021 – I caccia-intercettori a lungo raggio MiG-31 Foxhound sono i primi al mondo ad entrare in servizio a latitudini così elevate, nell’estremo nord, e sono rischierati sull’aeroporto di Rogachevo, sull’isola Yuzhny dell’arcipelago di Novaya Zemlya, pronti alle loro missioni di combattimento, in uno scenario dominato dal ghiaccio e dal gelo. 

Un mese fa circa i caccia MiG-31BM hanno assunto il servizio di combattimento per proteggere il confine russo nello spazio aereo artico e fino ad oggi non sono stati intercettati eventuali trasgressori. A breve molto probabilmente li vedremo alle prese con i quattro bombardieri strategici americani B-1B Lancer che arriveranno presto in Norvegia.

La Marina militare russa ha spiegato che con questo rischieramento valuteranno anche le capacità di combattimento e di utilizzo degli aerei da combattimento alle alte latitudini dell’Artico. I piloti acquisiscono esperienza nel decollo e nell’atterraggio negli aeroporti nelle isole dell’Oceano Artico, dove le condizioni meteorologiche avverse hanno un impatto significativo sulle capacità e sul comportamento di aerei ed elicotteri.

CONTINUA A LEGGERE>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.