“Sindacato Itamil Esercito: all’orizzonte manifestazione di 500 militari davanti Montecitorio per denunciare limitazioni sull’esercizio di rappresentanza dei lavoratori e lavoratrici militari: “Decideremo tramite voto online del 27 e 28 marzo”

Roma, 17 feb 2021 – RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. “Troppa indifferenza, ci sentiamo isolati dall’autorità competente in relazione alle organizzazioni sindacali. Ora basta, è il momento di agire”. È quanto si apprende da una nota diffusa dal Sindacato Itamil Esercito.

“Nei giorni 27 e 28 marzo 2021, voteremo con i nostri associati per decidere se prendere o meno l’impegno di portare più di 500 militari tesserati presso il nostro sindacato, con le rispettive famiglie, al cospetto di Montecitorio, a Roma. Sulla linea della manifestazione organizzata da alcune sigle sindacali militari lo scorso 7 ottobre, non violeremo alcuna norma. Non sarà uno sciopero – si legge nella nota -, ma un raduno per rivendicare i nostri diritti di rappresentanza nella tutela dei nostri associati”.

Itamil Esercito contesta l’atteggiamento delle autorità preposte nei confronti dei sindacati: “Non vogliamo più sentirci emarginati. Non riceviamo risposte di alcun tipo, non veniamo coinvolti nei tavoli tecnici per istanze che interessano il personale militare ed in quelli riguardanti la parte operativa dei sindacati. È un silenzio ingiustificato ed assordante.

Le uniche comunicazioni pervenuteci sono ‘richiami discutibili al rispetto di alcuni punti del decreto ministeriale sui sindacati” che, dal nostro punto di vista, è in contrasto con l’art. 39 della Costituzione italiana”. “Da quando sono stati costituiti i primi sindacati riconosciuti – prosegue la nota -, sono trascorsi due anni. Il comunicato completo continua sul portale dei ITAMIL, clicca qui >>>

.

 

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.