Situazione Alloggi personale in missione. IL SIULM SCRIVE AL CAPO DI SMA.

Roma, 23 feb 2021 – QUESTA LA LETTERA CHE IL SIULM HA INVIATO AL CAPO DI SMA. Siamo ancora costretti a doverVi segnalare condizioni assolutamente inadeguate e non conformi a cui vengono sottoposti i nostri militari in azzurro, quando questi vengono comandati di missione. 

La Forza Armata disciplina e regolamenta la materia in questione con le direttive SMA LOG 012 e SMA ORD 035 edizione 2007.

A parere di questa Associazione Sindacale SIULM, le previsioni e le disposizioni contenute nelle menzionate direttive ledono la dignità degli aviatori, in particolar modo quando messe in comparazione con quanto previsto per i militari di altre FF. AA..

Oggi, però, dobbiamo addirittura rappresentare e lamentare che anche quanto previsto dalle summenzionate disposizioni viene puntualmente disatteso e non garantito ai militari in missione. 

A tal proposito, nella giornata di ieri, ci è giunta una segnalazione da parte di nostri iscritti, i quali dovendo frequentare un corso di formazione a XXXXXXX, avendo questo Ente carenza di stanze, sono stati alloggiati a XXXXX XX XXXXX.

Ebbene, questi nostri iscritti sono stati sistemati in una palazzina fatiscente nella quale non sono garantite nemmeno le regole minime di dignità, decoro e, ancor meno, di distanziamento sociale nonché quant’altro previsto dalle normative per contrastare la diffusione del virus. 

Come Associazione Sindacale chiediamo che gli Organi competenti di F.A. effettuino delle verifiche, sia nel caso in specie che più in generale, al fine di verificare l’agibilità e la salubrità degli ambienti e dei locali destinati per gli alloggi del Personale. 

Ulteriore questione da porre alla Vostra attenzione è il trasporto da e per il luogo di missione, dove i militari sono costretti a viaggiare in 16 unità su un mezzo dalla capienza massima di 19 posti. Pertanto, anche in questo caso, non viene rispettato quanto disposto per il distanziamento sociale sui mezzi di trasporto.

Nelle disposizioni di F.A., prima menzionate, vi sono alcuni passaggi in cui l’intento della Forza Armata era quello del graduale e costante miglioramento degli standard alloggiativi ma, purtroppo, è certificato che non solo questo miglioramento non è avvenuto ma anche che si è ormai giunti ad una situazione di diffuso degrado. 

Questa Associazione Sindacale chiede l’urgente apertura e la partecipazione ad un tavolo di lavoro con il fine di una fattibile e concreta collaborazione nel proporre situazioni e gestioni differenti all’attuale, sempre e solo allo scopo di migliorare la qualità della vita dei militari.

 Il Presidente
Salvatore RULLO

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.