UTENTI ALLOGGI DEMANIALI DIFESA: Casadiritto scrive al Ministro della Difesa GUERINI.

Roma, 10 mar 2021 – Riceviamo e pubblichiamo.

Egr. Sig. Ministro, Come a Lei già noto, in data 23 febbraio u.s. alla Camera dei Deputati, alla fine dei lavori per la conversione in Legge del D.L. 31 dicembre 2020 n.183, è stato approvato l’A. C. 2845A–1, Ordine del Giorno, al cui interno c’è l’”impegno” del Governo , che ha espresso parere favorevole, che tra l’altro nel dispositivo vincolante recita “ a sospendere fino al 30 giugno 2021 tutti gli atti amministrativi di recupero forzoso di alloggi di servizio nei confronti di conduttori ai sensi dell’art. 306 del C.O.M. in situazione di concessione scaduta….”.

Le motivazioni che hanno visto convergere varie forze politiche in Parlamento anche con atti differenziati ( emendamenti, oppure o.d.g.)  sono note. L’emergenza abitativa che colpisce sia gli alloggi della Difesa (più di 5.000 sono in condizioni tali da non poter essere assegnate) sia i conduttori e le loro famiglie che ci abitano con titolo di concessione scaduto , che hanno ricevuto provvedimenti di recupero in corso con scadenza immediata o avvisi di rilascio , come è nei casi di Civitavecchia (Roma) di Milano o di Venezia o addirittura hanno subito provvedimenti di sgombero come nel caso avvenuto da alcuni mesi alla Cecchignola con il crollo di un intero stabile, rende necessario che l’Ordine del Giorno approvato dal Parlamento, venga reso tempestivamente operante presso i Comandi con le modalità previste, vista l’immediatezza dei provvedimenti emessi dai Comandi competenti per territorio in varie parti d’Italia.

L’Associazione Nazionale CASADIRITTO che da molti anni porta avanti delle iniziative per una riforma del sistema alloggiativo della Difesa, ponendosi come scopo primario quello di contemplare che le esigenze dei conduttori senza titolo, in servizio e in quiescenza e le loro famiglie non contrastino con le legittime aspettative del personale in servizio che aspiri ad un alloggio, in coerenza ed armonia con le finalità Istituzionali che il sistema alloggiativo persegue.

In molte occasione la nostra Associazione CASADIRITTO ha fornito il suo contributo positivo di proposte , sia in contatti ministeriali che nelle competenti Commissioni Difesa , in occasione di preventivi esami di bozze di Decreti e Leggi che poi , in alcuni casi, sono state accolte e diventate poi operanti. Cogliamo l’occasione per mettere in evidenza che presto dovrà essere proposto per l’invio in Parlamento dello schema di Decreto Biennale previsto. Anche in questa occasione ci proponiamo come interlocutori, se ciò sarà ritenuto utile per un confronto nelle sedi che lei proporrà, avendo come sempre uno spirito collaborativo e costruttivo.

In attesa intanto che i contenuti dell’O.d.G. vengano presto resi operativi nelle modalità da Lei emanate nel modo di dare immediato sollievo alle famiglie e ai conduttori investiti dai provvedimenti di recupero coatto e dai provvedimenti di avviso di recupero, CASADIRITTO conta molto sull’impegno da lei così solennemente preso sul quale investe tutta la sua fiducia facendosi interprete presso le famiglie che pesto ciò avverrà.

Mentre si coglie l’occasione per porgerLe le più vive felicitazioni e auguri per la rinnovata fiducia a Lei accordata nel difficile compito di Ministro della Difesa nella nuova compagine di Governo cui è stato confermato, si porgono cordiali saluti,

Sergio Boncioli
(lettera del 27/2/2021)

Sergio Boncioli Coordinatore Nazionale CASADIRITTO
Via Garibaldi n. 3 R O M A
Tel. 3392378119 – 06 5883981
Email sergio.boncioli@fastwebnet.it

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One thought on “UTENTI ALLOGGI DEMANIALI DIFESA: Casadiritto scrive al Ministro della Difesa GUERINI.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.