DOPO SMD ANCHE I CARABINIERI CHIARISCONO L’USO DEI SIMBOLI DELL’ARMA DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI

Roma, 11 mar 2020 – Il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, Ufficio affari giuridici e Condizione Militare ha emanato una circolare per confermare che l’unica realtà permanentemente autorizzata all’utilizzo di segni distintivi propri dell’Arma dei Carabinieri è l’Associazione Nazionale Carabinieri, che è l’unica associazione d’arma riconosciuta ufficialmente.

Il caso era sorto dopo la nascita di alcune associazioni o sodalizi che si fregiavano, nella denominazione, della definizione di “Carabinieri” oppure con nomi dei loro reggimenti.

Erano state fatte segnalazioni da parte di vari enti territoriali che chiedevano in base a quale autorizzazione si fregiassero dei prestigiosi fregi dell’ARMA.

Il Comando Generale , con una circolare firmata dal Sottocapo di Stato Maggiore, Generale Antonio De Vita ha specificato come sia la sola l’ANC ad averne diritto.

La simbologia delle Forze Armate è tutelata dalla legge che ne vieta l’utilizzo a terzi, salvo espressa autorizzazione dell’Amministrazione Difesa.

Prima dell’Arma dei Carabinieri, anche lo stato maggiore difesa aveva ben specificato quali fossero i simboli e le uniformi che le associazioni d’arma sono autorizzate a portare , e in quali specifiche occasioni.

MAGGIORI INFORMAZIONI QUI>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

One thought on “DOPO SMD ANCHE I CARABINIERI CHIARISCONO L’USO DEI SIMBOLI DELL’ARMA DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.