AstraZeneca. ‘Che mi succederà?’, la paura tra militari e professori. Telefonate agli hub e alle Asl. ‘Prenotazioni disdette’

Roma, 12 mar 2021 – PAURA E ANSIA. Ma non si puo’ parlare di allarmismo di fronte a due colleghi deceduti a poche ore dalla somministrazione del vaccino. Si tratta di un militare e un poliziotto. La causa e’ in fase di accertamento. Intanto L’AIFA ha bloccato in via precauzionale il lotto Astrazeneca interessato. Per lo stesso vaccino risultano reazioni gravi anche in altri Paesi Europei.

SEGUE ANSA.
Un numero seriale – apparentemente anonimo – che allarma tanti vaccinati in tutto il Paese, decine di migliaia di dosi già somministrate e altrettante ritirate prima di essere inoculate. Aumenta con il passare delle ore il rischio che la psicosi prevalga sulla fiducia, dopo i tre casi sospetti dovuti alla morte di persone che da poco si erano vaccinate con il siero di AstraZeneca.

Sotto osservazione c’è in particolare il lotto con la sigla ABV2856, che riguarda complessivamente 500mila dosi (commercializzate sia in Italia che in Europa), di cui è stata ora sequestrata dai Nas la parte non ancora utilizzata. Questo articolo continua su ANSA.

 

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.