News Art. 54 / Il Ministero della Difesa con i suoi Uffici si e’ mosso e applicherà l’ART. 54 al personale MILITARE che sarà collocato in pensione nella posizione di ausiliaria o che gia’ si trova nella stessa posizione di ausiliaria.

Roma, 13 mar 2021 – BUONE NOTIZIE PER I MILITARI. MD-PREVIMIL con la lettera del 24.2.2021 (disponibile a fine articolo), ma noi entrati in possesso in questi giorni, ha preso la questione sull’art. 54 di petto e ha diramato interessanti disposizioni a favore del personale militare con piu’ di 15 anni di contributi e meno di 18, maturati alla data del 31/12/1995. Nell’attesa di coordinarsi con l’INPS, comunque al personale militare che si trova nella posizione di ausiliaria sara’ applicato l’art. 54 in ossequio alla Sentenza nr. 1/2021 della Corte dei Conti a Sezione Riunite.

Per il restante personale – non in ausiliaria -, la questione rimane in mano all’INPS, che a sua volta dovrebbe applicare l’art. 54 agli altri pensionati. Rimane da vedere i modi e i tempi che l’INPS detterà.

COSA CURIOSA
Mentre vengono emanate disposizioni applicative dell’art. 54, sulla pagina ufficiale della stessa direzione (vedi qui) ancora e’ presente in bella vista la precedente nota di tre anni fa con la quale veniva sconsigliato al personale di presentare ricorso. Come ad esempio veniva messa in evidenza la decisione della Corte dei Conti del Veneto, quasi unica Sezione a respingere i ricorsi. Perchè ora non togliere le cose vecchie e pubblicare le nuove iniziative in ossequio alla nuova sentenza definitiva nr. 1/2021?

Bene hanno fatto i colleghi militari a non tenerne conto e continuare a rivolgersi al Giudice. I frutti, anche se non del tutto riconosciuti (saranno concessi circa 80 euro netti mensili, anzichè 160), hanno portato beneficio agli stessi.

SEGUE CIRCOLARE DI PREVIMIL.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

9 thoughts on “News Art. 54 / Il Ministero della Difesa con i suoi Uffici si e’ mosso e applicherà l’ART. 54 al personale MILITARE che sarà collocato in pensione nella posizione di ausiliaria o che gia’ si trova nella stessa posizione di ausiliaria.”

  1. 80 euro li prenderà chi ha 18 anni meno 1 giorno, chi sta a 15 saranno si e no 50 euro, non capisco perché non hanno esteso a tutti i “misti” ….che lasciano il 2,33% che era rivolto al solo personale civile?

  2. Bravo pero’ quello che dovrebbero lamentarsi sono quelli ancora in servizio col Misto, Il resto della truppaglia deve stare Muta.

  3. Buona sera
    Vorrei porre al Ministero della Difesa un quesito.
    Perchè non puo’ essere applicata l’aliquota del 2,445 (che già di per sè è stata raggiunta con argomentazioni non condivisibili) a quei militari in Riserva e non che al 31.12.1995 avevano meno di anni 15 di servizio utile?
    Eppure la oramai famosa Sentenza delle Sezione Riunite indica chiaramente che al personale militare:
    >non puo’ essere applicato il 35% (che è indirizzata al personale civile)
    >non si applica il 2,20 a quel personale militare che andato in pensione con piu’ di 20 anni aveva al 31,12,1995 meno di anni 15.
    Allora quale aliquota dev e applicarsi.Vorrei tanto saperlo.
    Grazie

  4. Concordo con quanto già detto da qualcun altro. Per quale “logica”, aldilà della sentenza delle SSRR molto discutibile, non si estende il 2,445 annuo a tutti i misti, indipendentemente se vanno o meno in ausiliaria ? Facendo figli e figliastri si apriranno conseguentemente ulteriori ricorsi e antipatie tra lo stesso personale. Ricordiamo che l’unico articolo per tutti che disciplina il trattamento pensionistico dei militari è il 54, ancora vigente.

  5. Sempre le cose a metà all’italiana. Molti militari ormai in pensione definitiva e NON IN AUSILIARIA che sono nel “sistema misto” e che sono poi transitati nell’INPS, sono in attesa di ricorso presso la Corte dei Conti e a questi non viene ricalcolata la pensione con le nuove aliquote???
    Assurdo NON SI PUO’ scegliere a chi attribuirle e a chi no. Il Ministero della DIFESA deve impartire apposite disposizione per attribuire a tutti i misti (tra i 15 e 18 anni al 31.12.1995) l’applicazione dell’art. 54 non solo a quelli in ausiliaria. NON CI SONO FIGLI E FIGLIASTRI. Penso sia incostituzionale attribuire benefici previsti per legge solo ad alcuni. Cose ma matti.

  6. Questa decisione del Ministero della Difesa fà venire il dubbio signori?
    Ma allora non dipende solo dall’inps all’origine la colpa della nostra Amministrazione.
    Angelo Lunghi brig. capo qs Arma cc in congedo

  7. Questa decisione del Ministero della Difesa fà venire il dubbio signori?
    Ma allora non dipende solo dall’inps all’origine la colpa della nostra Amministrazione.
    Angelo brig. capo qs Arma cc in congedo

  8. Le ultime sentenze di Appello hanno decretato che spetta anche ai – 15 il 2,44% non aspettate l’INPS e fate subito la diffida quando vi arriva la determina con il 2,33% ai xxx anni. Ricordo che spetta solo ai misti, buona strameritata pensione a tutti. Ci hanno già penalizzato abbastanza, a un meno 15 spettava il 2,93% ora non facciamoci fregare questi due spiccioli. Buon vento a tutti.

  9. Ricordo inoltre che in caso di risposta negativa alla diffida è necessario rivolgersi alla Corte dei Conti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.