NSC: IL COMANDO GENERALE ARMA DEI CARABINIERI HA VIOLATO LA SENTENZA n. 120/2018 DELLA CORTE COSTITUZIONALE? NEGATO L’UTILIZZO DELLE BACHECHE SINDACALI AD UN SINDACATO MILITARE DEI CARABINIERI CON UNA CURIOSA E TEMERARIA INTERPRETAZIONE DELLA SENTENZA

Roma, 15 mar 2021 – Riceviamo il seguente comunicato del Nuovo Sindacato carabinieri e lo pubblichiamo. “Il Nuovo Sindacato Carabinieri ha scoperto con sconcerto, che oltre un anno fa il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, ha negato l’utilizzo delle bacheche sindacali a un Sindacato Militare che ne aveva fatto richiesta, utilizzando nell’apporre tale diniego, delle argomentazioni, a parere nostro, totalmente errate, ignorando palesemente il punto n. 18 della Sentenza della Corte Costituzionale che nel 2018 ha sancito il diritto e la legittimità delle Associazioni Sindacali Militari, il quale testualmente recita che “ ….in attesa dell’intervento del legislatore, il vuoto normativo possa essere colmato con la disciplina dettata per i diversi organismi della Rappresentanza Militare”.

Le motivazioni del diniego, per nulla condivisibili, e che hanno oggettivamente compresso i diritti sindacali, vertevano in particolare, sul “refrein”, che in mancanza di una legge (ancora in giacenza al Senato), era giusto e corretto non far utilizzare le bacheche alle associazioni sindacali, mentre invece la obsoleta Rappresentanza Militare continua ancora ad usarle A SPESE DELL’AMMINISTRAZIONE.

Tali argomentazioni, in maniera sorprendente, sono state fatte proprie da Stato Maggiore Difesa, che con circolare datata 10 marzo 2020, sconosciuta ai più ed acquisita legittimamente grazie alla tenacia di questo Sindacato, nel confermare l’orientamento del Comando Generale Arma, si è spinto ancora oltre, disponendo a tutti gli altri Stati Maggiori di F.A e Com. Gen. di G.di F. e C.P., di uniformarsi a tale diniego.

Nel sorvolare sul tentativo di qualcuno di intimidire il Nuovo Sindacato Carabinieri, che ha fatto la negativa scoperta, non possiamo altro che prendere atto ancora una volta di una brutta pagina all’interno del mondo militare, e constatare il solito atteggiamento di chiusura, che nell’osteggiare la Associazioni Sindacali, NON FA ALTRO CHE INTACCARE I DIRITTI DEL PERSONALE AMMINISTRATO.

Ci auguriamo che l’Associazione Sindacale, protagonista suo malgrado del diniego, abbia assunto ogni iniziativa di rivalsa, tutela e ristoro nelle sedi giudiziarie competenti.

NUOVO SINDACATO CARABINIERI

 

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.