FF/AA: Operazione “MINERVA” – campagna vaccinale anti SARS-CoV-2 a favore del personale militare e civile della Difesa. Riprendono le vaccinazioni con l’utilizzo del vaccino AstraZeneca. Per l’EMA e’ sicuro. Non obbligatorietà ma fortemente raccomandato. Ma per i militari potranno esserci delle limitazioni all’impiego.

Roma, 20 mar 2021 – PROGRAMMATE NUOVE VACCINAZIONI PER LA SETTIMANA ENTRANTE (Personale interessato all’Operazione “Minerva”: Militari e Civili della Difesa). La ripresa delle vaccinazioni con Astrazeneca e’ stata possibile dopo che l’EMA ha confermato l’altro giorno che il vaccino e’ sicuro ed efficace e che i benefici del suo uso contro il COVID-19 superano i rischi, escludendo problematiche legate alla qualità ed alla produzione e specificando che verranno effettuati ulteriori approfondimenti, ma che per il momento non c’è alcuna prova di una correlazione tra vaccinazione ed eventuali tromboembolici.

LE RACCOMANDAZIONI CHE ARRIVANO DALLE ISTITUZIONI
Farsi vaccinare e’ fortemente raccomandato poichè rappresenta la massima misura precauzionale anti COVID-19, riducendo significatamente i rischi derivanti dal contagio presso i luoghi di lavoro, e non solo.

NON OBBLIGATORIETA’
Allo stato attuale non sussiste – per ora – nessun obbligo neanche per i militari (ferme restando alcune limitazioni possibili per l’impiego in particolari e individuate condizioni operative e di servizio ai sensi dell’art. 206-bis del D.Lgs. n. 66/2010 (COM).

PRIVACY DELL’INTERESSATO CHE NON INTENDE SOTTOPORSI ALLA VACCINAZIONE
Non dovrà essere acquisito nessun rifiuto scritto dall’Amministrazione di FF.AA. che attesti la mancata volontà di sottoporsi alla vaccinazione. Quindi qualsiasi dichiarazione da sottoscrivere in tal senso non e’ regolare, secondo le disposizioni emanate dalla FF.AA., con apposita circolare, di questi ultimi giorni.

PERSONALE POLIZIA DI STATO.
Per gli aggiornamenti si consiglia la circolare del 19/3/2021 del Dipartimento dio PS, clicca qui >>>


Si riporta l’art. 206-bis del D.Lgs. n. 66/2010 (COM).

                            Art. 206-bis 
        (( (Profilassi vaccinale del personale militare). )) 
 
  ((1.  La  Sanita'  militare  puo'  dichiarare   indispensabile   la
somministrazione,  secondo   appositi   protocolli,   di   specifiche
profilassi vaccinali al personale militare per poterlo  impiegare  in
particolari e individuate condizioni operative o di servizio, al fine
di garantire la salute dei singoli e della collettivita'. 
  2. Con decreto del Ministro della difesa adottato di  concerto  con
il Ministro della salute sono approvati i protocolli sanitari di  cui
al  comma  1  che  recano  altresi'  l'indicazione  analitica   degli
adempimenti riferiti alle modalita' di somministrazione dei  vaccini,
quali quelli di comporre il quadro anamnestico del paziente prima  di
iniziare  le  profilassi  vaccinali  e  di  registrare  su   apposita
documentazione, anche elettronica, riferita a ciascun militare  tutte
le profilassi vaccinali adottate nei suoi confronti. 
  3. Se il militare da sottoporre a profilassi vaccinale  rappresenta
documentati  motivi  sanitari  per  non  sottoporsi  alla  profilassi
stessa, la valutazione di merito e' rimessa alla  commissione  medica
ospedaliera competente per territorio.))

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.