Il Ministro della Difesa Guerini e il segnale per il Cremlino: questa Italia ha gli anticorpi

Roma, 2 apr 2021 – Il ministro: prova di reazione dopo la ferita. Il messaggio è chiaro: il governo è solidamente filoatlantico, non provateci in casa nostra. «Nessuno vuole mettere a repentaglio i rapporti con la Russia. Ma il messaggio è stato chiaro: “Se ci provate in Italia, vi becchiamo”». E poi viene tutto reso noto. È vero, la storia di spionaggio in cui è rimasto coinvolto Walter Biot, l’ufficiale della Marina militare che passava informazioni sensibili a Mosca, rappresenta «una ferita». E di «ferita» ha parlato infatti Lorenzo Guerini nei suoi colloqui con i vertici delle Forze Armate. Ma questo «caso d’infedeltà» ha dimostrato anche che «l’Italia possiede gli anticorpi»: l’operazione di controspionaggio — «gestita in sinergia dall’Aisi, dal Ros e dalla Procura, in collaborazione con lo Stato maggiore della Difesa» — testimonia «l’efficienza dei nostri apparati», la loro «capacità di reazione». L’articolo continua sul Corriere.it, clicca qui >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 thoughts on “Il Ministro della Difesa Guerini e il segnale per il Cremlino: questa Italia ha gli anticorpi”

  1. Quando inizieremo a parlare della gentaglia che truffa l’amministrazione?
    Quando inizieremo a parlare della gentaglia che
    Si fa corrompere anche per appalti pubblici?
    Quando inizieremo a parlare della gentaglia che viene beccata con tangenti?
    Purtroppo solo per Alto Tradimento vieni sbattuto per tutta la settimana sui telegiornali..

  2. Ma, Polemico, essendo una compromissione e divulgazione di documenti Militari, direi che in un blog che parla principalmente di questioni Militari, direi che la questione venga messa in risalto. Magari son bischerate, ma per bischerate in ambito militare si andava in Processo e al patibolo. o fucilati, specialmente per bischerate fatte da militari, Magari i civili se la possono anche cavare con una pacca sulle spalle, ma i MILITI purtroppo, e non solo in questi particolari casi, sono soggetti a tribunali doppi e quello militare tende ad essere molto piu’ disagevole e in casi come questi ti prendi anche piu’ di 20 anni e in guerra verresti anche fucilato, almeno fino al 1975.
    Anche se prendi una multa o qualche altra querela o denuncia in ambito fuori servizio, vieni cmq giudicato anche in processo militare oltre a quello civile, percui vieni inc…2 volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.