CASO SPIONAGGIO BIOT – HA ANCORA UN SENSO LA GIUSTIZIA MILITARE? IL RISCHIO DEI CONFLITTI GIURISDIZIONALI

Roma, 12 apr 2021 – Nel caso Biot sono entrati in gioco Aisi, Ros, Stato maggiore della Difesa, la Procura e il Tribunale di Roma, ministero degli Esteri e pure la Procura militare. Giancarlo Capaldo, ex procuratore aggiunto a Roma e responsabile del pool antiterrorismo, riflette sull’opportunità di mantenere la giustizia militare in tempo di pace, davanti al rischio di conflitti di giurisdizione

L’arresto per spionaggio del capitano di fregata Walter Biot consente molteplici considerazioni.
La prima è quella della scarsa attenzione attribuita all’aspetto più grave della vicenda….

CONTINUA A LEGGERE FORMICHE.NET>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.