STATALI: bastone e carota / BRUNETTA: «Smart working se migliora efficienza, altrimenti si torna in ufficio.

Roma, 12 apr 2021 – ALLA FINE SI USA SEMPRE IL BASTONE E LA CAROTA? Sono parole che non dovrebbero essere usate. Se non si ottiene l’efficienza vuol dire che anche chi dirige NON e’ competente. E non e’ detto che in presenza uno dia il massimo di se. L’impegno dipende da vari fattori, che ognuno di noi puo’ immaginare.

Io sono convinto sempre dell’idea che nel 2009 ci penalizzarono pesantemente…. certo e’ cambiato il governo, il contesto, il periodo, ma l’Uomo, il Professore, il Ministro  e’ sempre lo stesso Ministro della Funzione Pubblica dell’epoca.

SEGUE ARTICOLO DI STAMPA – IL MESSAGGERO.IT

Smart working nella Pubblica amministrazione? «Solo se migliorerà l’efficienza del lavoro e la soddisfazione del cliente, sennò si tornerà sul posto di lavoro». Parola del ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta, che ne ha parlato in una conversazione con Pwc, grande società di consulenza. Il ministro ha fatto l’esempio di una conferenza dei servizi che si può fare in teleconferenza in modo efficiente e con soddisfazione. Non è invece accettabile una situazione come quella accaduta di sportelli al pubblico chiusi con scritto «chiuso per smart working». «I clienti finali sono stati silenziati», ha detto. L’articolo completo continua qui >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One thought on “STATALI: bastone e carota / BRUNETTA: «Smart working se migliora efficienza, altrimenti si torna in ufficio.”

  1. Quando siamo sulla strada per migliorare questa viene sempre interrotta e si rtorna al medio evo. Da ricordare : chi lavora bene e con volontà lavora anche da casa,senza bisogno della presenza in ufficio se questa non è indispensabile e con tutto quello che comportano gli spostamenti ecc …ma questo non viene mai valutato si pensano solo altre priorità ormai vecchie,forse sarebbe ora di cambiare..!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.