Commenti offensivi e insulti sui Social: reati e pene previsti

Roma, 16 mag 2021 – I commenti offensivi e gli insulti sui Social network come Facebook e Instagram non restano impuniti. La legge prevede diverse fattispecie di reato che, in caso di condanna in giudizio, possono portare alla reclusione in carcere.

Le conseguenze per chi insulta e diffama l’altrui reputazione tramite post, foto e commenti possono essere molto gravi e, in base all’entità dei danni prodotti alla vittima, il colpevole può essere condannato al risarcimento danni (oltre che alla reclusione o alla multa stabilite dal Codice penale).

E per chi pensa che gli insulti sui Social network siano meno gravi di quelli pronunciati di persona c’è un’amara sorpresa: contrariamente a quello che molti pensano, si tratta di una circostanza aggravante che causa l’inasprimento delle pene.

CONTINUA A LEGGERE SU MONEY.IT>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.