Missione in Niger: Il Capo di SMD accompagna il Ministro della Difesa in visita

Roma, 29 mag 2021 – Dal 19 al 20 maggio il Ministro della Difesa, Onorevole Lorenzo Guerini, accompagnato da una delegazione composta dal Capo di Stato Maggiore della Difesa, il Generale Enzo Vecciarelli e il Comandante del Comando Operativo di vertice Interforze, il Generale Luciano Portolano si è recato in visita in Niger, dove ha condotto alcuni importanti incontri con le autorità nazionali e locali tra cui il Ministro della Difesa nigerino Alkassoum Indatou e l’Ambasciatore italiano Marco Prencipe.

Il Ministro Guerini ha visitato l’accampamento che ospita il personale del contingente italiano della Missione Bilaterale di Supporto nella Repubblica del Niger (MISIN) e ha incontrato per un breve saluto il Comandante della MISIN, Generale di Brigata Alessandro Grassano e il suo personale.

Nel suo inciso, il Ministro ha posto l’accento sulla professionalità del personale militare impegnato all’estero, rimarcando l’importanza di tale schieramento nazionale a supporto delle Forze di difesa e sicurezza del Niger per la stabilizzazione dell’area, quest’ultima sempre più importante nello scacchiere geopolitico mondiale.

L’Onorevole Guerini si è voluto soffermare sulla qualità dell’addestramento offerto alle Forze di Difesa e Sicurezza del Niger da parte italiana, evidenziando la professionalità del personale italiano nei confronti dei Paesi partner.

La MISIN opera nella regione del Sahel dal 2018 con lo scopo di addestrare le Forze di Difesa e Sicurezza locali (FDS) a colmare esistenti gap capacitivi al fine di renderle efficaci nel mantenere una condizione di sicurezza accettabile, ed in grado di contrastare le attività illegali legate ai fenomeni migratori e a quelle della criminalità che negli ultimi anni stanno sempre più imperversando lungo i confini del paese.

Le attività della MISIN si affiancano a quelle di altri paesi partner dell’Unione Europea e NATO che sono in Niger a supporto dei Paesi appartenenti al G5 Sahel (Niger, Mauritania, Mali, Burkina Faso e Chad), sempre più impegnati nel contrasto alla criminalità organizzata locale, alla lotta al terrorismo e ai traffici illegali di esseri umani (difesa.it).

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.