Manette troppo strette, gli devono amputare una mano: detenuto denuncia la polizia

Roma, 31 mag 2021 – Giovanni Loyola, un uomo ispano-americano di 26 anni, ha citato in giudizio la polizia della contea di Jefferson per averlo presumibilmente ammanettato così forte da rendere necessaria l’amputazione di una delle mani.

Loyola è stato scarcerato lo scorso 28 febbraio con fortissimi dolori al polso sinistro e i polpastrelli delle dita che erano diventati neri. Si è quindi recato al Christ Health Center per sottoporsi a una visita e i medici gli hanno spiegato che sarebbe stato necessario un intervento chirurgico: dapprima gli hanno rimosso alcune falangi delle dita nella speranza che fosse sufficiente, ma visto che il dolore non passava sono seguiti altri “tagli” fino alla completa amputazione della mano. A seguito della gravissima mutilazione il 26enne ha denunciato il vice sceriffo…..

CONTINUA A LEGGERE FANPAGE.IT>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.