RINNOVO Contratti di lavoro Statali: Fp Cgil, il punto sulla trattativa per il rinnovo Funzioni Centrali 19/21

Roma, 4 giu 2021  – ESITO TRATTATIVA RINNOVO CONTRATTO FUNZIONI CENTRALI. Il punto di vista del Sindacato F-CGIL. Si è tenuto giovedì 3 giugno 2021 il terzo incontro tra Aran e Organizzazioni Sindacali per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del Comparto delle Funzioni Centrali.

L’Aran ha preceduto la convocazione con l’invio alle organizzazioni sindacali di alcune pagine di bozze di testo relativamente ad alcuni articoli già presenti nel CCNL 2016/2018 (“Campo di applicazione”; “durata, decorrenza, tempi e procedure di applicazione del contratto”; “Organismo paritetico per l’innovazione”; “Permessi retribuiti per particolari motivi personali o familiari”; “Congedi dei genitori”), più uno “schema” di sistema di classificazione (contenente alcuni titoli come “elevate professionalità”, “massima flessibilità interna”, “sviluppi economici all’interno dell’area”, senza alcuna descrizione ulteriore, e cenni di declaratorie di area). Infine, poche indicazioni sul lavoro agile (“Definizione e principi generali”, “Accesso al lavoro agile”, “Accordo individuale”, “Articolazione della prestazione e diritto alla disconnessione”), anche in questo caso con poche righe di specificazione o declinazione.

Un testo, quello dell’Aran, troppo scarno ed esemplificativo e senza un’ipotesi di disciplina organica delle materie proposte. Per questo lo abbiamo giudicato non utile come base di confronto e, peraltro, nemmeno corrispondente alle valutazioni, già fatte e condivise nel precedente incontro, di una definizione più puntuale delle macro-aree di intervento del negoziato per:

– una effettiva manutenzione del CCNL 2016/2018
– introdurre nuove discipline a partire dal lavoro agile
– realizzare un sistema di classificazione che da un lato renda gli inquadramenti

coerenti con l’effettiva organizzazione del lavoro e dall’altro dia prospettiva di carriera e adeguato riconoscimento e apprezzamento delle professionalità interne alle amministrazioni.

Abbiamo quindi ribadito la necessità di programmare incontri di confronto e approfondimento per singoli temi, chiarendo anche che i testi che Aran metterà a disposizione delle organizzazioni sindacali preliminarmente, come accaduto per l’incontro di ieri, non potranno rappresentare un perimetro di riferimento vincolante per le parti. A partire dal lavoro agile, ad esempio, abbiamo bisogno di disciplinare ogni modalità di effettuazione della prestazione lavorativa, da quella esclusivamente in presenza fino a quella completamente da remoto e nelle diverse forme (smart working, co-working, da casa, da sedi diverse della stessa amministrazione, da altre sedi, telelavoro, eccetera) e non di limitare il campo di regolamentazione alla sola applicazione della legge 81/2017 o alla disconnessione e alle fasce di contattabilità.

In conclusione, il presidente di Aran si è detto disponibile a calendarizzare d’ora in avanti incontri per singoli temi e a confrontarsi con le proposte di merito che le organizzazioni sindacali presenteranno, annunciando una prossima riunione già entro i prossimi 10/15 giorni. (Fonte)

Il Segretario nazionale FP-CGIL
Florindo Oliverio


Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

3 thoughts on “RINNOVO Contratti di lavoro Statali: Fp Cgil, il punto sulla trattativa per il rinnovo Funzioni Centrali 19/21”

  1. LE FUNZIONI CENTRALI SONO IL PERSONALE CIVILE DELLO STATO CHE LAVORA NEI MINISTERI. TUTTI I CONTRATTI DEI DIPENDENTI DELLO STATO CONTRATTUALIZZATI, MILITARI POLIZIOTTI, ECC, COMPRESI, HANNO LA STESSA SCADENZA E LA STESSA DATA DI RINNOVO. SI SVOLGONO SU TAVOLI DIVERSI. ED ENTRAMBE LE COSE VANNO QUASI DI PARI PASSO. QUINDI SOTTOVALUTARE LO STATO DELL’ARTE DELLE FUNZIONI CENTRALI SIGNIFICA NON CONOSCERE L’ITER DEI RINNOVI..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.