I VFP1 del 1° blocco 2020 hanno promesso fedeltà alla Repubblica Italiana

Roma, 7 giu 2021 – ​314 Volontari in Ferma Prefissata di un anno (VFP1) dell’Esercito Italiano, appartenenti al 1° blocco 2020, hanno prestato giuramento solenne di fedeltà alla Repubblica Italiana presso i Reggimenti Addestramento Volontari 235° “Piceno” di Ascoli Piceno e il 17° “Acqui” di Capua.

Le cerimonie, svolte nel pieno rispetto delle norme vigenti per il contrasto e contenimento da COVID-19, sono state presiedute dal Comandante della Scuola di Fanteria, Generale di Brigata Roberto Viglietta e sono state trasmesse in diretta sui canali social della Forza Armata.

I volontari hanno gridato “LO GIURO” al cospetto delle Bandiere di Guerra dei Reggimenti e di fronte ai propri Comandanti, confermando in questo modo la volontà di aderire a quegli ideali e valori militari che, da 160 anni, caratterizzano l’Istituzione alla quale hanno scelto di appartenere.

“Vi auguro di essere sempre coerenti e fedeli al giuramento che vi apprestate a compiere, nel pieno rispetto dell’impegno solenne che assumete oggi davanti al nostro Tricolore, simbolo della Patria, nonché sintesi estrema, negli elementi che la compongono, dell’onore e della disciplina espressi da chi ha scritto la storia di questa Unità militare”. Queste sono state le parole del Colonnello Igor Torti, comandante del 235° RAV, ai giovani giurandi.

A Capua, il Colonnello Francesco Maione, comandante del 17° RAV, ha sottolineato “essere soldati vuol dire aver scelto di servire il proprio paese in armi…non una semplice professione, ma piuttosto una scelta di vita”.

Il Generale di Brigata Roberto Viglietta, Comandante della Scuola di Fanteria, nel corso dei suoi interventi ha parlato di responsabilità: ”La prima è verso voi stessi per cercare di superare i vostri limiti; la seconda è verso la nazione che avete giurato di difendere; la terza è verso la grande famiglia dell’Esercito di cui avete deciso di far parte e la quarta, che unisce le prime tre, è quella che avete nei confronti del vostro essere soldato, che vi porta ad essere sempre efficienti fisicamente e mentalmente, per onorare l’impegno preso, essere in grado di difendere e per essere pronti ad ogni chiamata di servizio”.

Il 235° RAV di Ascoli Piceno e il 17° RAV di Capua sono due delle quattro unità dell’Esercito deputate alla formazione di base dei Volontari in Ferma Prefissata di un anno (esercito.difesa.it).

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.