Afghanistan, l’esercito italiano accelera il ritiro dal Paese. Scoppia il caso sul volo verso Herat: permesso negato sui cieli degli Emirati

Roma, 8 giu 2021 – Si avvia a conclusione la quasi ventennale presenza del contingente italiano in Afghanistan.

Ad Herat è arrivato oggi il ministro della Difesa Lorenzo Guerini per il saluto finale ai militari e la cerimonia dell’ammaina-bandiera alla base di Camp Arena, che sarà consegnata alle forze di sicurezza locali. Le operazioni di rimpatrio di uomini (erano 800 a inizio anno) e mezzi, avviate a maggio, si concluderanno a breve, in sintonia con l’accelerazione impressa dagli Usa che intendono lasciare il Paese entro metà luglio, in anticipo sulla data simbolica dell’11 settembre annunciata dal presidente Joe Biden. 

Gli Emirati Arabi negano a un boeing 767 dell’aeronautica militare il sorvolo nei loro cieli, costringendo il comandante Valentina Papa ad atterrare in Arabia Saudita (Dammam) e cambiare il piano di volo. Il velivolo, con a bordo 42 giornalisti e soldati dell’Esercito…..

CONTINUA A LEGGERE LASTAMPA.IT>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.