​Caserma Levante, spaccio e pestaggi: condanne pesanti per i 5 carabinieri

Roma, 2 lug 2021 – Otto anni all’appuntato Salvatore Cappellano, sei all’appuntato Giacomo Falanga, tre anni e quattro mesi al carabiniere Daniele Spagnolo e quattro all’ex comandante di stazione Marco Orlando. Erano a processo per le torture, le violenze e i traffici di droga, le estorsioni e le rapine che avevano portato al loro arresto il 22 luglio del 2020. L’Arma: “Non ci saranno sconti per nessuno”

Tutti condannati — a pene che vanno dai 12 anni ai 3 anni e 4 mesi — i cinque carabinieri della caserma Levante di Piacenza a processo con rito abbreviato per le torture, le violenze e i traffici di droga, le estorsioni e le rapine che avevano portato al loro arresto il 22 luglio del 2020. Il giudice per l’udienza preliminare, Fiammetta Modica, ha accolto in gran parte le richieste dei sostituti procuratori Matteo Centini e Antonio Colonna. Il procuratore capo Grazia Pradella, che ha coordinato le indagini, aveva definito gli imputati “traditori dello Stato”:

“Siamo soddisfatti della sentenza, l’impianto accusatorio ha retto in pieno”, ha fatto sapere a margine della pronuncia. “Questo processo, ancora prima delle vittime stesse, cioè le persone picchiate e arrestate illegittimamente, offende la parte sana, che è la stragrande maggioranza, dell’Arma dei carabinieri: credo che l’Arma si debba ritenere soddisfatta di aver ricevuto in questa sede una giustizia anche risarcitoria“.

CONTINUA A LEGGERE ILFATTOQUOTIDIANO.IT>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.