STESSA FORZA ARMATA DIVERSE INTERPRETAZIONI. IL S.I.A.M.O. ESERCITO CHIEDE PARITÀ DI DIRITTI

Roma, 17 gen 2022 – Questa O.S. continua, imperterrita a rappresentare che le Circolari del 29.12.2021, emanate dagli Stati Maggiori, necessitano urgentemente importanti chiarimenti, non solo per redimere possibili dubbi interpretativi, ma soprattutto per chiedere di uniformare l’applicazione della stessa norma nazionale tra dicasteri diversi.

Abbiamo quindi ritenuto necessario, nonostante alcune integrazioni pubblicate dello Stato Maggiore Difesa, ribadire che pare davvero inusuale che la stessa norma venga applicata e quindi interpretata in maniera differente tra dicasteri diversi; infatti il Ministero dell’Istruzione, dell’Interno e della Difesa parrebbe stiano applicando in maniera differente alcune casistiche di esclusione dall’obbligo vaccinale per il personale che si trovi assente dal servizio come ad esempio il personale assente per congedo parentale ai sensi dell’art.28 D.lgs 151/2001.

Ci giungono, inoltre, molteplici segnalazioni dagli enti periferici di questo Sindacato, di personale sospeso per mancata adesione alla campagna vaccinale e risultato positivo al covid-19 solo successivamente, e che, inspiegabilmente, continua a restare a casa ed a subire le penalizzazioni che il provvedimento sospensivo arreca, seppur in regola dalla data della positività accertata con la normativa in vigore. Tale modus operandi, non in linea con le disposizioni nazionali, lo riteniamo oltremodo illogico ed eccessivamente penalizzante.

Abbiamo ritenuto importante segnalare anche che alcuni comandi, abbiano sospeso militari che non avevano provveduto alla regolarizzazione per cause non dipendenti dalla propria volontà, malgrado la presentazione di certificazione medica accertante la necessità di rimandare la vaccinazione come previsto dalla stessa Agenzia Italiana del Farmaco – AIFA, sulla pagina Governativa.

Questa O.S., aveva già segnalato che la decentralizzazione delle sospensioni avrebbe sicuramente causato tutte queste discrepanze all’interno della stessa Forza Armata, causando nocumento tra il personale e di conseguenza la moltiplicazione dei contenziosi.

In ogni modo questo Sindacato continuerà a tutelare indistintamente chi opera al servizio della nostra nazione da sempre con instancabile dedizione, senza alcuna discriminazione, continuando a difendere e a segnalare ogni disparità di trattamento.

SIAMO Esercito: la tua scelta, la nostra forza!
SIAMO Sempre al tuo fianco!

IL DIRETTIVO NAZIONALE
S.I.A.M.O. Esercito

 

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

2 thoughts on “STESSA FORZA ARMATA DIVERSE INTERPRETAZIONI. IL S.I.A.M.O. ESERCITO CHIEDE PARITÀ DI DIRITTI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.