Roma, multati i figli del capo di gabinetto di Gualtieri, che si “ribellano” ai Carabinieri : «Non sapete chi siamo noi»

Roma,  feb 2022 – Tale padre, tali figli. Guai per i figli del capo di gabinetto del sindaco di Roma Roberto Gualtieri, Albino Ruberti, che aveva ricoperto lo stesso ruolo anche alla Regione Lazio con Nicola Zingaretti. Nel 2020 – in pieno lockdown nazionale, con la prima ondata di Coronavirs che costringeva tutti gli italiani in casa – Ruberti fu “scoperto” a partecipare ad una grigliata al pigneto su un terrazzo in occasione del 1 maggio. Ruberti fu fermato da una pattuglia di poliziotti lontano dal proprio domicilio e fu costretto a pagare una sanzione di 400 euro. Ma si giustificò dicendo che stava partecipando ad un pranzo di lavoro.

E, invece, cosa hanno combinat i due figli? I due ragazzi, di 19 e 17 anni, sono stati fermati venerdì sera per un controllo dai carabinieri ai Parioli mentre erano con altri amici a bordo dell’auto del padre parcheggiata in strada. Solo che, quando i militari hanno chiesto i documenti per identificarli, i due avrebbero reagito in malo modo, spiegando che, visto il ruolo ricoperto dal padre in Campidoglio e prima ancora in regione, i carabinieri avrebbero dovuto fermare altri e non loro o li avrebbero fatti trasferire.

CONTINUA A LEGGERE SU LEGGO.IT>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.