Ucraina: Crosetto, “se nulla cambia arriva il sesto decreto aiuti”. Il ministro: “serve una fine della guerra che tuteli i diritti dell’aggredito”

Roma, 5 nov 2022 – di ANSA.it. “In una fase così complessa come quella che stiamo vivendo la sola cosa che non possiamo fare è perdere il contatto con i nostri alleati internazionali, la Ue e l’alleanza atlantica e dunque c’è un solo modo di muoversi e di decidere: se non cambierà la situazione in Ucraina ci sarà un sesto decreto per un nuovo invio di aiuti militari”.

Così il ministro della Difesa, Guido Crosetto, in un’intervista rilasciata ad Avvenire.

Di decreti “ce ne sono stati cinque e non mi pare siano cambiate le condizioni che, uno dopo l’altro, li hanno determinati.

Quindi se devo fare una previsione sincera dico che ci sarà il sesto. E sarà giusto e dovuto, come lo sono stati gli altri”.

Per Crosetto “la pace non è mai gratis, non esiste una bacchetta magica che ‘regala’ pace. Esiste un percorso lungo, spesso tortuoso, fatto di contraddizioni e anche di compromessi, che ci porta alla pace attraversando guerre e conflitti”. L’ARTICOLO CONTINUA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.