Vaticano: Meno spese militari, più risposte umanitarie e clima

Roma, 29 sett 2021 – “Dinanzi a una pandemia mondiale di durata incerta e agli effetti sempre più gravi del cambiamento climatico globale, gli Stati devono ridurre le spese militari in favore di una risposta ai bisogni umanitari e delle esigenze della nostra casa comune. In questo contesto, desidero rinnovare la richiesta della Santa Sede affinché i governi destinino ‘il denaro che si impiega nelle armi e in altre spese militari’ alla costituzione di ‘un Fondo mondiale per eliminare finalmente la fame e per lo sviluppo dei Paesi più poveri'”.

Così mons. Paul Richard Gallagher, segretario vaticano per i Rapporti con gli Stati, all’Onu.

Intervenendo alla Riunione plenaria ad Alto livello delle Nazioni Unite per commemorare e promuovere la Giornata internazionale per l’eliminazione totale delle armi nucleari, mons. Gallagher ha detto che la celebrazione odierna “è un’occasione per ribadire al mondo, e specialmente ai leader degli Stati che detengono armi nucleari, l’insistente richiesta dell’umanità di eliminare le armi nucleari e i numerosi impegni presi da questo foro a liberare il mondo dalla minaccia della guerra nucleare”…..

CONTINUA A LEGGERE ANSA.IT>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.