Obbligo Green Pass sul lavoro: i ‘furbetti’ dei certificati di malattia. UN ISTITUTO DA RIVEDERE?

Roma, 22 ott 2021 – Riceviamo e pubblichiamo. MA SE UNO E’ SENZA GREEN PASS PER LAVORARE, PERCHE’ LO STATO POI LO DEVE PAGARE SE NON LAVORA (ASSENTE INGIUSTIFICATO) E SI AMMALA? Forse sono da rivedere un attimo le procedure, almeno fino a quando ci sara’ l’obbligo del green pass? Quali iniziative prendera’ lo Stato per correggere questa strana anomalia? Una domanda che andrebbe girata al Ministro della PA Brunetta, sempre molto attento ai “disguidi” del personale.

SEGUE ARTICOLO DI STAMPA.
Negli ultimi tempi, si è registrato un forte aumento dei certificati per malattia presentati dai lavoratori e l’Inps rivela che questo numero è destinato a crescere. Sembra palese che questo ‘boom’ dipenda dalla nascita dell’obbligo.

Il primo giorno dell’entrata in vigore del Green Pass, i certificati per malattia presentati dai lavoratori, pubblici e privati sono stati in tutto 93.322. Il venerdì precedente, il conto era ben più basso: 76.836. L’ARTICOLO COMPLETO CONTINUA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.