Capi militari riuniti a Bruxelles, discussione su esercito Ue entra nel vivo

Roma, 26 ott 2021 – Entra nel vivo la discussione sull’Esercito Ue, con la riunione dei 27 capi di stato maggiore, sotto la guida del generale Claudio Graziano, presidente del comitato militare europeo. Si tratta di un dibattito centrale, in vista del Consiglio dei ministri degli Esteri e della Difesa (formato congiunto) del 16 novembre, e di una probabile prima discussione dei leader al vertice di dicembre. Alla base dell’incontro c’è l’analisi della bozza della ‘bussola strategica’, vale a dire l’orientamento della difesa comune per i prossimi anni.

Il documento, preparato dall’Alto rappresentante Josep Borrell, e condiviso la settimana scorsa con le cancellerie, è articolato su quattro tematiche: “Act and Prepare”, “Anticipate and Protect”, “Invest and Innovate”, oltre a “Cooperation and Support” e getta basi concrete per una Forza Ue, con un centro di comando a Bruxelles e una dotazione di 5mila soldati. Temi chiave anche la collaborazione con la Nato, la capacità industriale, e la resilienza a minacce cyber e ibride. 

CONTINUA A LEGGERE ANSA.IT>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.