La soldatessa e l’amore «proibito»

Roma, 2 dic 2021 La storia vera tra una donna che sta per prendere i voti in un convento e una sottufficiale  finisce in un libro.

Ada è un sottufficiale dell’Esercito, reduce da una storia d’amore clandestina con una collega del distretto di corso Malta dove svolge servizio. Le due ragazze si conoscono a Lourdes, durante un pellegrinaggio. I loro sguardi si incrociano e niente è più come prima. Si rivedono a Napoli, capiscono di essere innamorate.

Parte di qui il romanzo “La forma del cuore” , scritto a quattro mani da Anton Emilio Krogh e Monica Cirinnà. Un libro che racconta una storia vera, deflagrante, con concessioni alla passione: nulla rispetto alla storia (sempre vera) raccontata nel film Benedetta di Paul Verhoeven, presentato a Cannes e subito diventato una delle bandiere della comunità Lgbt. Il romanzo è ambientato in una Napoli luminosa, dove l’omosessualità palpita oltre i muri dei templi cattolici e all’interno delle caserme.

CONTINUA A

LEGGERE corrieredelmezzogiorno.corriere.it>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.