BLOCCATA LA NORMA SUL TRATTENIMENTO IN SERVIZIO DI ULTERIORI DUE ANNI PER OPERATORI DI POLIZIA

Roma, 24 dic 2021 – “Approvata la Legge di Bilancio al Senato. È con immenso sollievo, che apprendiamo che l’emendamento presentato per il trattenimento in servizio di due anni degli operatori di Polizia e’ stato respinto. Ringraziamo il Senato, i Rappresentanti del Governo e il Dipartimento della Pubblica Sicurezza in quanto hanno compreso che sarebbe stata una scellerata operazione e avrebbe bloccato il turnover e ulteriormente aggravato l’annoso problema della eccessiva età media degli organici che attualmente si aggira attorno ai 49 anni di età”.

Lo affermano i segretari Generali di Sap, Fsp, Coisp-Mosap e Silp Cigl. “La freschezza fisica resta un requisito essenziale per una maggiore efficienza nei servizi di polizia”, sottolineano. I Segretari Generali inoltre aggiungono: ”Apprezziamo, invece, che nella legge di stabilità sia stata prevista un’importante norma relativa alla introduzione di una polizza assicurativa per la tutela legale per fatti di servizio, nonché l’introduzione della cd. ”previdenza dedicata” per il comparto sicurezza e difesa per compensare la mancata attivazione della previdenza complementare.

Inoltre sono state finanziate nuove assunzioni di giovani agenti, di circa 650 unità oltre il turn over”. ”Prediamo atto dell’impegno, che sia il Senato che il Governo hanno dimostrato nei riguardi del comparto sicurezza, certi che questo risultato sia una vittoria non solo per tutti gli appartenenti al comparto sicurezza che potranno da oggi sentirsi più tutelati ma per tutto i Paese che potrà presto contare su un rinnovamento generazionale delle forze di polizia”, concludono.

SCARICA IL COMUNICATO>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.