“Ministro, noi la sfiduciamo”: l’ira dei poliziotti contro la Lamorgese

Roma, 22 feb 2022 – Sono 7 gli agenti di polizia feriti nel corso delle manifestazioni di Torino di giorni fa, dove un gruppo di studenti ha provato ad assaltare la sede di Confindustria entrando in contatto con la polizia.

Armati di pietre e bastoni, alcuni giovani hanno tentato di entrare negli uffici dell’Unione industriali, trovando lo sbarramento delle forze dell’ordine. Dalle identificazioni condotte dalla polizia, è emerso che i giovani che sono arrivati allo scontro con le divise appartengono ai centri sociali cittadini e sono stati denunciati per violenza e lesioni. Comprensibile il malumore della polizia davanti al continuo attacco.

A fine gennaio s’era sollevata una rivolta davanti alle forze dell’ordine che, nello svolgimento del loro lavoro, avevano contrastato l’assalto degli studenti alla sede di Assolombardia con cariche di alleggerimento. La sinistra e l’opinione pubblica si erano schierati contro le divise, accusandole di utilizzare il pugno duro contro gli studenti che manifestavano per i loro diritti.

Anche in quell’occasione non erano mancati gli infiltrati dei centri sociali, come testimoniato dalle forze dell’ordine presenti sul posto. Gli attacchi della politica e dell’opinione pubblica hanno sconcertato gli uomini in divisa impegnati sul campo a tutela degli obiettivi sensibili e dopo quanto accaduto a Torino, con ben 7 poliziotti rimasti feriti durante l’azione d’assalto alla sede di Confidustria, gli umori sono ancora più cupi. <<<FONTE>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.