Poliziotto violenta in auto la collega di turno, condannato

Roma, 1 apr 2022 – A rendersi colpevole di un violenza sessuale nei confronti di una collega sottoposta è, stavolta, un poliziotto in forza alla Stradale di Milano. 

Un brutta storia finita con una condanna in abbreviato a un anno e sei mesi e cinquemila euro di multa per l’agente capoturno.

L’aggressione sessuale avviene in auto. Tutto succede qualche mese fa durante un normale turno di lavoro. Lei 27 anni, lui 38 e quella notte non avrebbero nemmeno dovuto essere in auto insieme. I due si conoscono, ma non sono amici, solo normali colleghi di lavoro. Lei è alla guida dell’auto di servizio, lui è a lato e comincia a palpeggiarla sul seno, cercando poi di aprirle la giacca.

La giovane poliziotta, attonita, lo ferma, lui capisce e smette, cercando di buttare tutto sullo scherzo, con quell’ambiguità tipica di chi sa che sta facendo qualcosa di gravemente scorretto, ma conta sul fatto che poi sarà difficile da dimostrare ed è convinto che la donna, sua sottoposta, non avrà il coraggio di dire nulla.

Dopo il primo episodio sembra che la cosa rientri e invece l’uomo riprende a palpeggiarla con maggiore insistenza. La costringe ad accostare, le slaccia la camicia e poi cerca di sfilarle i pantaloni e continua con le mani ovunque.

CONTINUA A LEGGERE ilgiorno.it>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.