Carceri affollate? La Danimarca affitta celle in Kosovo per gli stranieri

Roma, 29 apr 2022 – Il ministro della Giustizia danese, Nick Hækkerup, lo ha definito «rivoluzionario». Ma l’accordo firmato mercoledì da Copenhagen e Pristina per il trasferimento di 300 carcerati di Paesi extra-Ue in un penitenziario kosovaro solleva nuove perplessità sulla linea dura intrapresa da anni dai governi danesi nei confronti dei migranti.

Le politiche migratorie, va subito chiarito, in questo caso non c’entrano direttamente. L’intesa – che formalizza una dichiarazione di intenti dei due governi del dicembre scorso e che ripropone esperimenti già fatti da Norvegia e Belgio appoggiandosi a prigioni olandesi – ha l’obiettivo di ridurre il sovraffollamento delle carceri danesi, la cui popolazione è cresciuta del 19% tra il 2015 e il 2021, mentre le guardie carcerarie diminuivano di una percentuale pressoché analoga. Il Kosovo al contrario vanta 7-800 posti disponibili negli istituti di pena.

CONTINUA A LEGGERE ILSOLE24ORE.COM>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.