False notizie e cyber attacchi: la relazione del Copasir smonta la propaganda di Russia e Cina

Roma, 20 ago 23022 – Dal  secoloditalia.it – “Accanto e a sostegno della guerra tradizionale con la quale purtroppo, con efferati effetti, il continente europeo è tornato a confrontarsi in questi mesi drammatici, si sta dunque affermando una guerra di forma ibrida, pianificata ed alimentata dalla disinformazione, dalla produzione sistematica di false notizie e da attacchi cibernetici.

Secondo la dottrina militare russa, ora rafforzata dalla strategia ideata dal generale Gerasimov, attuale capo di Stato maggiore della Difesa russa, la guerra dell’informazione è una forma di potere politico e uno strumento geopolitico che consente un alto livello di manipolazione e di influenza, contribuendo ad una forma di conflitto che deve essere onnicomprensiva e perennemente attiva contro nemici ed avversari.

Questa dottrina teorizza l’impiego di vari strumenti – disinformazione, propaganda, sabotaggio, spionaggio, attacchi cyber – per colpire gli anelli deboli del processo decisionale delle nostre democrazie ed il suo complesso, talvolta fragile, sistema di pesi e di contrappesi”.

E’ quanto si legge nella Relazione conclusiva al Parlamento del Copasir sull’attività svolta dal 10 febbraio al 19 agosto 2022. L’ARTICOLO COMPLETO CONTINUA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.