Carabiniere morto in vacanza a Cuba, l’autopsia: “Non era vaiolo delle scimmie, ma broncopolmonite”

Roma, 30 ago 2022 – Il 50enne italiano morto il 21 agosto mentre si trovava in vacanza a Cuba – Germano Mancini, comandante della stazione dei carabinieri di Scorzè, comune della città metropolitana di Venezia – non è deceduto a causa del vaiolo delle scimmie.

È quanto emerge dall’autopsia, come riporta Il Gazzettino. Secondo quanto scrive il medico legale cubano che ha eseguito l’esame, si è trattato di “broncopolmonite da germe sconosciuto e danni multipli agli organi”. Nelle carte sanitarie trasmesse dalle autorità cubane non c’è alcun accenno al vaiolo delle scimmie.

CONTINUA A LEGGERE>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.