Tredicesima mensilità: rapido intervento dello Stato Maggiore Difesa di concerto con il MEF

Roma, 30 nov 2022 – STATO MAGGIORE DELLA DIFESA: CONGUAGLIO TREDICESIMA MENSILITA’ ENTRO IL 28/12. Riceviamo e pubblichiamo.

Nell’ambito dei sistemi informatici dedicati al calcolo degli emolumenti del personale delle Forze Armate è stato rilevato un bug che ha determinato un errore nel calcolo dell’indennità operativa inclusa nella tredicesima mensilità. Tale errato calcolo ha riguardato tutto il personale del Corpo delle Capitanerie di Porto ed il personale dell’Esercito la cui iniziale del Codice Fiscale è ricompresa tra “Q” e “Z”. Nel prendere atto della situazione ed al fine di mitigare il disagio per gli amministrati sono state avviate con immediatezza le opportune interlocuzioni con il MEF. In tale quadro, lo Stato Maggiore della Difesa, di concerto con il MEF, ha deciso di erogare, comunque le tredicesime al fine di minimizzare il disagio che potrebbe derivare da un ricalcolo generale. Il conguaglio della tredicesima mensilità sarà effettuato con l’emissione di un cedolino straordinario entro il 28 dicembre 2022. L’errore di calcolo è di circa il 7% sul totale della tredicesima. Il personale interessato – si legge in una nota del ministero della Difesa – sarà informato direttamente della problematica sulla casella di posta elettronica istituzionale.

Fin dalla giornata del 28 novembre ha creato agitazione la consueta “consultazione pagamenti”, con la consultazione dello stipendio del prossimo dicembre. I bug citati dalla nota dello Stato Maggiore Difesa, oramai virale, avevano creato un insolito stato di agitazione tra il personale dell’Esercito Italiano, a causa del rimbalzo incontrollato di notizie passate dai più come certe. Senza creare allarmismo e inutili proclami, questa O.S. ha fin da subito cercato di tranquillizzare il personale militare, interessando gli organi competenti per ricevere le necessarie informazioni di dettaglio, giunte nel primo pomeriggio.

Nel ringraziare gli organi preposti e i tecnici che si sono spesi fin da subito per cercare la più rapida soluzione possibile alla problematica, riteniamo oramai assolutamente non più procrastinabile l’apertura di un tavolo tecnico tra gli organi preposti del Ministero della Difesa, quelli del Ministero delle Finanze e i Sindacati delle donne e degli uomini in uniforme. Nonostante l’errore questa volta sia stato risolto in maniera celere, non è più possibile, a circa quattro anni dall’entrata in vigore del sistema NOIPA per le Forze Armate, che continuino a presentarsi errori informatici o di calcolo che, puntualmente, vanno a minare la serenità del nostro personale.

Auspichiamo un necessario e urgente intervento del Ministro Crosetto per risolvere una volta per tutte i problemi derivanti dal sistema NOIPA che mal si applica alla struttura militare delle Forze Armate, generando errori continui e buste paga poco chiare, che generano continue richieste di intervento da parte dei nostri colleghi.

La tattica dello scaricare colpe sul primo malcapitato purtroppo non è più premiante, il personale merita una soluzione a questo problema.

SIAMO Esercito: la tua scelta, la nostra forza!

SIAMO sempre al tuo fianco!

DIRETTIVO NAZIONALE
S.I.A.M.O. Esercito

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *