Silp Cgil a Crosetto: dichiarazioni divisive su polizia e carabinieri, pensi a benessere e diritti militari

Roma, 22 dic 2022 – Sindacato Ps attacca Crosetto, dichiarazioni improvvide. Dopo parole ministro su Carabinieri. ‘Non divida forze polizia’. SEGUE AGENZIA ANSA. “Non servono dichiarazioni improvvide che dividono le donne e gli uomini delle forze di polizia, ma azioni concrete per la tutela del lavoro e dei diritti di chi veste una divisa”.

Così il segretario del sindacato di Polizia Silp Cgil attacca il ministro della Difesa Guido Crosetto che nella visita di due giorni fa in Calabria, visitando un comando dell’Arma, ha affermato che “i carabinieri fronteggiano in Calabria una delle più potenti organizzazioni criminali al mondo, facendolo con una serietà, una metodologia e una capacità che nessuna altra forza di polizia può sostenere allo stesso livello in tutto il mondo”.

“Sono affermazioni divisive – dice Colapietro – che non dovrebbero essere pronunciate da chi riveste certi ruoli e soprattutto offendono decine di migliaia di poliziotti, carabinieri, finanzieri, penitenziari e militari che ogni giorno, ognuno nel proprio ruolo, sono in prima linea nel contrasto alla criminalità e alle mafie, rischiando la vita, con risultati straordinari figli di competenze e professionalità da preservare e non da denigrare”.

Secondo il Silp Cgil, tra i carabinieri “serpeggiano invece malumore e preoccupazione per la compressione dei diritti e la mancata attuazione degli strumenti di legge che già oggi dovrebbero consentire la costituzione piena dei sindacati di categoria” e per questo “Crosetto dovrebbe guardare a questi problemi, preoccuparsi del benessere del personale, non sottovalutare il tema dei suicidi e pungolare il suo governo a mettere in campo risorse per la sicurezza, gli organici e i contratti.

E’ appena il caso di ricordare che la manovra di bilancio in corso di approvazione contiene zero risorse per la sicurezza”. (ANSA).

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *